Una rassegna fotografica in via Dante a Milano ripercorre una storia nata l'8 settembre 1921 e segnata dalla volontà di mettere la persona al centro

foto-gruppo-1024x655

«L’8 settembre 2021 l’Opera Cardinal Ferrari compie 100 anni dalla sua inaugurazione – dice Pasquale Seddio, Presidente dell’Opera Cardinal Ferrari -. Un compleanno importante, che vogliamo celebrare – nell’anno del Centenario – dando alla ricorrenza una valenza particolare e intima con una celebrazione liturgica all’interno della nostra sede e un pranzo rivolto ai nostri Carissimi e ai volontari».

Conoscere e capire il passato ma con gli occhi, la mente e il cuore rivolti al futuro. È giusto ricordare con orgoglio la tradizione, perché la storia dell’Opera Cardinal Ferrari coincide con la storia della città di Milano. Guardando, però, sempre al futuro. In questi 100 anni l’Opera Cardinal Ferrari è stata un punto di riferimento e una garanzia di accoglienza, di ascolto e di risposte concrete alle persone più in difficoltà. Il loro futuro continua a essere il nostro presente.

Nel 1921 il cardinale Andrea Carlo Ferrari, la cui voce non si è mai spenta sin dall’inizio di questa emozionante ed esaltante esperienza, ha indicato la strada da percorrere e il modo di farlo, insistendo su un concetto fondamentale: mettere la persona al centro, dedicarsi a ciascuno con tutta l’attenzione e il rispetto dovuto a un essere umano. Un impegno ancora più intenso proprio perché è rivolto a coloro che per i più diversi motivi si trovano in difficoltà.

Pochi giorni dopo l’anniversario, sarà inaugurata una mostra fotografica in via Dante a Milano (visitabile dal 22 settembre all’8 ottobre): un percorso all’aperto tra il passato e il presente dell’Opera. Sei fotografi contemporanei hanno fissato le immagini della vita quotidiana all’Opera creando un dialogo con le immagini di archivio. La mostra è curata da Giuseppe Frangi, giornalista di Vita e Presidente dell’Associazione Giovanni Testori. I fotografi sono Marina Alessi, Isabella Balena, Marta Carenzi, Francesco Falciola, Valentina Lai e Giovanni Battista Righetti.

A proposito di Opera Cardinal Ferrari Onlus

Opera Cardinal Ferrari (OCF) dal 1921 a Milano è la casa di chi non ha casa, è il rifugio, il luogo di riparo e il posto da dove ricominciare per i “Carissimi”, come furono chiamate sin dall’inizio dal fondatore, il Cardinale Andrea Ferrari, le persone che vengono accolte e assistite: coloro che hanno perso tutto, ma non la dignità e la speranza di riscattarsi da una vita difficile. È un luogo dello spirito, ma anche e soprattutto un luogo reale dove i Carissimi ritrovano la forza insita nelle cose semplici: un pranzo completo, una doccia rigenerante, abiti decorosi, un luogo in cui sentirsi a proprio agio. Solidarietà, sostegno, aiuto fattivo e concreto sono i valori su cui si fonda l’impegno di Opera Cardinal Ferrari.

Nel 2020 si sono registrati 9.750 utilizzi dei servizi di doccia, barbiere, guardaroba e pedicure; sono stati offerti 36.566 pasti e distribuiti 1.343 pacchi viveri, per un totale di 246 carissimi accolti presso il centro diurno; 548 assistiti di cui 200 minorenni e 198 famiglie con i pacchi viveri. Nel 2021 si registrano numeri in crescita. Il fulcro delle attività svolte è il volontariato: oltre 200 volontari consentono all’Opera di portare avanti la propria missione a favore delle persone più fragili e deboli.

Info: www.operacardinalferrari.it – FB:@operacardinalferrari.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi