A Varese una due-giorni organizzata dall’Acs per facilitare l’orientamento universitario o lavorativo successivo al termine degli studi superiori

di Simone RIVA

No Panic!

Ognuno di noi, durante la sua vita, è chiamato a compiere delle scelte. È inevitabile: giungono momenti in cui occorre dividersi, imboccare una strada ben precisa, spesso a scapito di altre possibilità.

Una delle scelte più impegnative con cui confrontarsi è sicuramente quella riguardante la direzione del proprio cammino di studi al termine delle scuole superiori. Il sistema scolastico nutre la speranza che ogni studente, nel corso dei tradizionali cinque anni, riesca a maturare e coltivare la consapevolezza di quale strada intraprendere dopo il tanto temuto esame di maturità. Tuttavia, fin troppo spesso gli studenti non hanno solide certezze a cui appoggiarsi in questo loro primo passo nel mondo degli adulti. Il risultato è una scelta costellata dalle paure e dall’ansia, che talvolta finisce per rivelarsi errata proprio a causa di queste cattive consigliere.

L’Azione Cattolica ambrosiana desidera venire incontro a questa necessità attraverso un mirato e specifico incontro rivolto a tutti i ragazzi della diocesi che, dal prossimo settembre, terminati gli studi superiori, si affacceranno per la prima volta sull’inesplorato e sconosciuto mondo dell’università e del lavoro. Questa innovativa proposta, dall’emblematico nome di «No Panic!», intende fornire agli studenti un valido ausilio nella scelta delle strade da imboccare dopo la scuola superiore; strade che non solo porteranno alla professione del futuro, ma che, nel loro percorso, saranno un momento di crescita profonda e intensa maturazione.

L’appuntamento è fissato per sabato 8 e domenica 9 febbraio presso il convento dei frati Cappuccini di Varese (viale Borri 109). La prima giornata sarà dedicata alla scelta di una o due aree tematiche che ogni partecipante individuerà come possibile sbocco universitario o lavorativo futuro. La giornata di domenica, invece, vedrà la partecipazione dei diretti interessati a momenti di sviluppo personale della propria scelta: il tutto coadiuvato da preziose testimonianze di «addetti ai lavori» appartenenti a ogni settore lavorativo e universitario e da momenti di riflessione, personale e comunitaria.

«Il senso di questa due giorni» spiega Irene Saonara, responsabile diocesana dell’Azione Cattolica Studenti, «è provare a darsi un tempo disteso per riflettere bene sulle scelte che spettano a ogni maturando, in particolare quella universitaria e lavorativa, confrontandosi con alcuni coetanei con i quali si condivide questo momento tanto delicato quanto speciale per scoprire o riscoprire la propria vocazione». Una due-giorni, insomma, che intende essere un valido strumento di aiuto per tutti gli studenti ambrosiani di quinta superiore, al fine di comprendere la vera importanza di questa scelta, imparando a viverla consapevolmente e con sicurezza.

Le iscrizioni vanno inviate a nopanic@azionecattolicamilano.it, allegando il modulo di iscrizione disponibile sul sito www.azionecattolicamilano.it/nopanic

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi