Il programma diocesano annuale in sintonia con il cammino verso l’Incontro mondiale delle famiglie. In ottobre al via incontri e corsi di formazione permanente. Prosegue il percorso per le incaricate della Pastorale vocazionale

di Nino PISCHETOLA

Religiose

Dopo la celebrazione dei Voti Perpetui di otto Sorelle, tenuta nel Duomo di Milano lo scorso 3 settembre, con un incontro all’Abbazia di Chiaravalle sabato 24 settembre (ore 9-12) si aprirà l’anno socio-pastorale 2011-2012 per le Religiose con un programma proposto dall’Usmi diocesana. L’Unione Superiore Maggiore d’Italia della Diocesi di Milano – si precisa nell’opuscolo che riporta il calendario delle iniziative – colloca la sua programmazione entro il solco del cammino della Chiesa Ambrosiana. Le celebrazioni liturgiche, gli appuntamenti e i percorsi formativi con i loro specifici contenuti intendono aiutare a vivere un confronto costruttivo, a favorire la comunione e a crescere in santità, per servire meglio le famiglie religiose e la Chiesa particolare, nella loro quotidiana missione di carità. Una collaborazione che si esprime anche attraverso la presenza attiva delle Religiose negli organismi pastorali (liturgia, carità, giovani, socio-politico, sanità, famiglia), senza trascurare il mandato apostolico proprio di ogni Congregazione nella Chiesa universale. Con tutto il popolo ambrosiano anche le Suore sono in cammino verso il VII Incontro Mondiale delle Famiglie, dal tema «La famiglia: il lavoro e la festa», che vedrà a Milano il prossimo giugno la visita del Papa. Nelle comunità religiose si rifletterà dunque sul valore della famiglia e sul modello della famiglia di Nazareth, dove anche Gesù, il figlio di Dio, ha imparato l’obbedienza, l’accoglienza e ha vissuto il lavoro e la festa. Illumina e guida il programma annuale dell’Usmi diocesana la formazione permanente a carattere biblico-spirituale-pastorale, psico-pedagogico e socio-culturale. Sabato 1 ottobre, dalle ore 9 alle 12, presso l’Usmi diocesana (via della Chiusa, 9 – Milano), ci sarà una mattinata di riflessione e formazione per le Responsabili delle Comunità religiose della Diocesi di Milano, con la presenza anche di monsignor Ambrogio Piantanida, Vicario Episcopale per la Vita Consacrata. Il primo corso di formazione permanente è in programma dal 7 ottobre all’11 novembre ogni venerdì (ore 14.45 – 16.45) all’Istituto delle Suore Orsoline (via Lanzone, 53 – Milano), sul tema «Rivestite di Cristo, viviamo la nostra consacrazione e missione, nella quotidiana sfida educativa». «Un ruolo educativo particolare è riservato nella Chiesa alla Vita Consacrata – scrivono i Vescovi nel messaggio per la Giornata mondiale della Vita Consacrata -. Prima ancora delle numerose opere promosse nell’ambito educativo dagli istituti di vita consacrata è necessario aver presente che la stessa sequela di Cristo, casto, povero e obbediente, costituisce di per sé una testimonianza della capacità del Vangelo di umanizzare la vita attraverso un percorso di conformazione a Cristo e ai suoi sentimenti verso il Padre. La natura stessa della vita consacrata ci ricorda che il metodo fondamentale dell’educazione è caratterizzato dall’incontro con Cristo e dalla sua sequela. Non ci si educa alla vita buona del Vangelo in astratto, ma coinvolgendosi con Cristo, lasciandosi attrarre dalla sua persona, seguendo la sua dolce presenza attraverso l’ascolto orante della Sacra Scrittura, la celebrazione dei sacramenti e la vita fraterna nella comunità ecclesiale. È proprio la vita fraterna, tratto caratterizzante la consacrazione, a mostrarci l’antidoto a quell’individualismo che affligge la società e che costituisce spesso la resistenza più forte a ogni proposta educativa. La Vita Consacrata forma alla vita buona del Vangelo solo per la via della comunione, della relazione e della condivisione». Il secondo corso dal 4 febbraio al 10 marzo, ogni sabato (ore 9.15 – 11.15), sempre in via Lanzone, sul tema «Giovanni, l’evangelo dei “grandi segni”». Intanto continua il cammino di formazione della Pastorale vocazionale, organizzato dall’Usmi Diocesana e dalla Diocesi di Milano, iniziato lo scorso anno pastorale. Il percorso è rivolto alle Sorelle incaricate della Pastorale vocazionale nelle singole Congregazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi