Organizzati dal Servizio Giovani presso il Centro pastorale ambrosiano di Seveso (un turno si terrà anche presso il Convento dei padri Cappuccini di Varese). L'apostolo Mattia la figura-guida

Gli esercizi spirituali dal titolo «Ne proposero due (At 1,23). Nella comunione, me stesso», proposti durante la Quaresima ai 18-19enni sono un’occasione privilegiata per comprendere maggiormente la propria sequela, il mistero della passione di Gesù e il suo amore misericordioso che rinnova e rilancia la vita. In un clima di raccoglimento e di silenzio i 18-19enni saranno chiamati a rinnovare la loro adesione a Gesù e a riflettere alla luce della Parola di Dio circa la loro vocazione e le importanti scelte che si trovano a dover compiere in questa stagione della vita, e che verranno indicate nella loro “Regola”.

Lo sguardo di Gesù sulla propria esistenza sarà favorito dalla meditazione sulla figura dell’apostolo Mattia, l’unico dei dodici a non essere stato chiamato da Gesù, ma dagli altri apostoli, secondo quanto è scritto negli Atti (1,15-26) e divenuto anche lui testimone del Risorto, scelto da Gesù e chiamato dalla Chiesa.

Ecco il calendario (sempre dalle 16.30 del venerdì alle 16.30 della domenica).

1° turno (3,4,5 marzo – Centro pastorale ambrosiano, via San Carlo 2, Seveso): predicatore don Massimo Pirovano
Iscrizioni entro mercoledì 1 marzo

2° turno (17,18,19 marzo – Centro pastorale ambrosiano, via San Carlo 2, Seveso): predicatore don Simone Vassalli
Iscrizioni entro mercoledì 15 marzo

3° turno (31 marzo, 1 e 2 aprile – Centro pastorale ambrosiano, via San Carlo 2, Seveso): predicatore don Gabriele Margutti
Iscrizioni entro mercoledì 29 marzo

4° turno (31 marzo, 1 e 2 aprile – Convento Padri Cappuccini, viale Luigi Borri 109, Varese): predicatore don Simone Lucca
Iscrizioni entro mercoledì 29 marzo

5° e 6° turno (7,8,9 aprile – Centro pastorale ambrosiano, via San Carlo 2, Seveso): predicatore don Marco Cianci (5° turno) e don Sergio Massironi (6° turno)
Iscrizioni entro mercoledì 5 aprile

A ciascun partecipante viene richiesto un contributo alle spese di 50 euro per vitto (dalla cena del venerdì al pranzo della domenica compresi) e alloggio. Il contributo andrà versato in contanti al momento dell’accoglienza e dell’assegnazione della stanza. Sarà necessario portare con sé anche il sacco a pelo o le lenzuola, gli asciugamani, un quaderno per gli appunti, la Bibbia e la Diurna Laus.

Info: tel. 0362.647500 – giovani@diocesi.milano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi