Fino a oggi ammirato da oltre 200 mila persone, potrà essere visitato tutti i giorni presso la Villa Comunale di via Foscolo. Saranno i visitatori stessi a indovinare e a svelare su Facebook le novità introdotte nella XV edizione

DSC_0152 Cropped

Fervono gli ultimi lavori di rifinitura e cresce l’attesa per l’edizione 2019 del Presepe di Crevenna d’Erba, ormai conosciuto ben oltre i confini della Brianza. Già diversi gruppi e scuole si sono prenotati per una visita guidata alla rappresentazione della Natività animata da mille congegni meccanici, dalla forte valenza religiosa, storica e culturale, frutto del lavoro di un manipolo di estrosi artigiani guidati da Angelo Garofoli, ideatore e curatore.

Pur rimanendo invariato l’impianto di base – una corte dell’Alta Brianza e una comunità “in movimento” nelle sue attività più significative che fa da contesto e da sfondo alla Natività -, ogni anno il Presepe si arricchisce di nuovi quadri e nuovi effetti. Vengono migliorati i congegni meccanici che danno vita e movimento a ogni angolo della rappresentazione, aggiungendo suggestivi dettagli, che lasciano sbalorditi per l’ingegno non comune e per l’abilità artigianale-artistica con cui sono realizzati.

Dalla prima edizione allo scorso anno si calcola che il Presepe sia stato visitato da oltre 200 mila persone. Quest’anno si mira a superare la soglia dei 20 mila visitatori.                                  Sulle novità e sulle modifiche apportate nella nuova edizione, nessuna anticipazione: saranno i visitatori stessi a cercarle e scoprirle, per poi partecipare al “gioco” che sarà presto visibile sulla pagina www.facebook.com/PresepediCrevenna

L’inaugurazione sarà – come da tradizione – domenica 8 dicembre alle 11, presso la Villa Comunale in via Ugo Foscolo. Il Presepe potrà essere visitato tutti i giorni feriali dalle 14 alle 18, i festivi dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. Per scuole, gruppi e associazioni è possibile prenotare una visita guidata nelle mattinate dei giorni feriali (tel. 031.645775; 031.640749; 031 641101). Quest’anno si tende a incoraggiare le visite guidate per poter consentire una visione più tranquilla e cogliere pienamente la ricchezza dei particolari e dei dettagli. Per le medesime motivazioni si consiglia di privilegiare le visite nei giorni feriali, in modo da evitare il forte afflusso dei giorni festivi e le inevitabili attese.

A fianco del Presepe vero e proprio, altri eventi di grande interesse. Nell’atrio d’ingresso della sala espositiva ci saranno i presepi realizzati da alcune classi di scuole erbesi, mentre nel Salone Annoni, a chiusura del quinto centenario della morte di Leonardo, ci saranno la riproduzione dell’Ultima Cena con statue a grandezza d’uomo, realizzata dagli Amici del Presepe in occasione del 45° anniversario di sacerdozio del vicario parrocchiale don Ettore Dubini. Come pure sarà esposta l’imponente opera di intarsio in legno di Angelo Bottelli (classe 1922), dedicata anch’essa all’Ultima Cena di Leonardo, oltre 5 metri di lunghezza per un lavoro di grande pregio artistico condotto per ben cinque anni.

Confermato infine l’aspetto di solidarietà che da sempre caratterizza il Presepe di Crevenna: le offerte dei visitatori saranno devolute a sostegno dei progetti sociali della parrocchia e al Centro Materno Infantile realizzato dagli Amici di Lilia in una zona dell’Amazzonia brasiliana.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi