Il responsabile del Servizio diocesano giovani e università: «Da parte dell’Arcivescovo una cura e un’attenzione fatta di parole vere, che chiamano a una vita piena»

di Massimo PIROVANO
Responsabile Servizio giovani e università

don Massimo Cropped
Don Massimo Pirovano

«Quando Dio ti guarda vede sempre qualche cosa di amabile!». Così si era rivolto l’arcivescovo Mario ai giovani durante i loro esercizi spirituali nel tempo di Avvento. Ora con questa lettera li raggiunge per fare festa con loro, condividendo una gioia e un passaggio. Nella nostra epoca digitale è una scelta che qualcuno può definire «poco funzionale» o «audace», ma certamente rimane insostituibile e bello e il gesto di vedersi consegnare una lettera. Leggerla e accorgersi che fa bene, saranno un tutt’uno.

Fa bene questa cura, questa attenzione, fatta di parole vere, che chiamano a una vita piena.
Fa bene questo portare alla luce ciò che rischia di essere trascurato.
Fa bene a noi, adulti, richiamati a una paternità fatta di ascolto, di dialogo e di sostanza.
Fa bene ai giovani, invitati a non farsi rubare questi momenti da riduzioni banali della festa.
Fa bene a tutti, per restituire vigore e lucentezza al «diventare grandi».
Grazie don Mario!

Mentre ci parla di «responsabilità, partecipazione, politica», libera queste parole dall’angolo buio in cui sono state un po’ confinate, e ci mostra quanto esse hanno a che fare con la «festa di essere vivi, di essere giovani», umani.

Il respiro grande con cui guarda alla vita e ai suoi passaggi, l’invito a «mettere mano all’impresa di rendere migliore il mondo», la comprensione che «il tempo che ho non è solo per me, ma per la condivisione», l’appello e la fiducia che dichiara, sono gli auguri veri, l’inizio della festa!

Grazie don Mario!

Sono certo che molti vorranno raccogliere il suo invito a condividere riflessioni, domande, speranze!

A tutti gli adulti, gli educatori, gli incaricati di pastorale giovanile e chiunque abbia a cuore il bene dei giovani, il compito bello di recapitare questa lettera ai 18enni, nessuno escluso!
La si può recuperare in molteplici luoghi della nostra Diocesi (vedi il box a fianco, ndr).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi