Disponibile da settembre «La via dell’amore», il nuovo sussidio curato dal Servizio per la Famiglia in collaborazione con l’Azione Cattolica Ambrosiana per accompagnare i Gruppi familiari

via_amore

Tutto dedicato al tema della spiritualità coniugale e familiare il nuovo sussidio offerto dal Servizio per la Famiglia e dall’Azione Cattolica Ambrosiana per il cammino dei gruppi parrocchiali di quest’anno. La via dell’amore (Centro Ambrosiano, pagine 112, euro 7,90) ripercorre in sette tappe i contenuti dell’Esortazione apostolica di papa Francesco, Amoris Lætitia e l’inno alla carità di san Paolo.

Condividendo l’imposizione di fondo della visione di Bergoglio, e cioè far sì che «l’annuncio cristiano che riguarda la famiglia sia davvero una buona notizia», anche questo strumento si propone di accompagnare le coppie a scoprire e custodire una spiritualità coniugale e familiare, nella consapevolezza che essa ha «una sua fisionomia particolare che scaturisce dalla vita familiare stessa». Proprio la cura «della spiritualità familiare che è fatta di migliaia di gesti reali e concreti» consente alla famiglia di vivere in pienezza il dono della grazia sacramentale che la abilita alla testimonianza di un amore “come” quello di Gesù. Nello stesso tempo la rende protagonista e “soggetto” unico e indispensabile nell’ambito della vita ecclesiale e sociale. «Dio ha affidato alla famiglia il progetto di rendere “domestico” il mondo, affinché tutti giungano a sentire ogni essere umano come un fratello. Uno sguardo attento alla vita quotidiana degli uomini e delle donne di oggi mostra immediatamente il bisogno che c’è ovunque di una robusta iniezione di spirito familiare», dice il Papa al numero 183 dell’esortazione.

Il metodo ormai collaudato con cui sono impostate le schede del sussidio La via dell’amore evidenzia con chiarezza anche l’obiettivo: educare le coppie cristiane e i gruppi familiari a fondare il loro cammino di fede sulla Parola di Dio; e, a partire da qui, rileggere e alimentare la vita coniugale, familiare e quotidiana, perché proprio da essa emerga la gioia del Vangelo, vissuto nella testimonianza di un amore “come” quello di Gesù.

«L’intenzione che ha guidato la stesura del testo – spiegano Michela e Luigi Magni, responsabili del Servizio diocesano per la famiglia – è quella di far risuonare nei gruppi il messaggio fondamentale di Amoris Lætitia, in particolare, l’invito di papa Francesco a tornare alla sorgente della gioia dell’amore coniugale che è l’amore stesso di Gesù. Per fare questo, nel capitolo 4 dell’esortazione, il Papa offre un’intensa e concreta meditazione sull’Inno alla carità di san Paolo. A partire da queste provocatorie riflessioni si propone, attraverso il dialogo di coppia e il confronto di gruppo, di condividere insieme lo sforzo (o, meglio, la “sfida”) di attualizzare nel vissuto dei cammini coniugali e familiari la visione dell’amore che scaturisce dal messaggio evangelico».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi