Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/noli-me-tangere-90101.html
Share

«NOLI ME TANGERE»

Maddalena L'ALLIEVA CHE HA COMPRESO L'INSEGNAMENTO DEL MAESTRO - Mentre Pietro e Giovanni se ne vanno al vedere la tomba di Gesù vuota, Maria Maddalena resta. Lei sa che il dono di aver incontrato il Signore rimane, perché è scritto nella sua storia, dentro di lei, nella sua vita, e la fa capace dell’annuncio incredibile, da diffondere in fretta, fuggendo via di corsa. di M. Giovanna Brutti - «Noli me tangere» Con infinita emozione, Maddalena ha riconosciuto in quel “giardiniere” (ecco il perchè della zappa) Cristo Risorto, e vorrebbe abbracciarlo, ebbra di gioia. Ma non è ancora il momento: «Noli me tangere», non mi toccare, gli sussurra il Signore allontanandosi dal sepolcro ormai vuoto, quasi con passo di danza. E mentre le mani sembrano potersi almeno sfiorare, Beato Angelico apre il volto di Gesù in un sorriso di amorevole benevolenza. (Beato Angelico, 1440, Firenze)

9 Ottobre 2007

Con infinita emozione, Maddalena ha riconosciuto in quel “giardiniere” (ecco il perchè della zappa) Cristo Risorto, e vorrebbe abbracciarlo, ebbra di gioia. Ma non è ancora il momento: «Noli me tangere», non mi toccare, gli sussurra il Signore allontanandosi dal sepolcro ormai vuoto, quasi con passo di danza. E mentre le mani sembrano potersi almeno sfiorare, Beato Angelico apre il volto di Gesù in un sorriso di amorevole benevolenza. (Beato Angelico, 1440, Firenze)