Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

Milano

Metanopoli, l’arte al servizio della fede nella città che cambia

Giovedì 27 ottobre convegno organizzato dall’Ufficio diocesano Beni culturali in due sessioni: al mattino in Curia (con l'Arcivescovo), al pomeriggio nella chiesa di Santa Barbara a San Donato Milanese, da poco restaurata. Iscrizioni online

13 Ottobre 2022
La chiesa di Santa Barbara a San Donato Milanese (foto ChiesaOggi)

«Da Metanopoli alle Olimpiadi 2026» è il tema del convegno che l’Ufficio diocesano Beni culturali organizza giovedì 27 ottobre in collaborazione con la Consulta regionale Beni culturali ecclesiastici e con i Servizi diocesani per la Pastorale scolastica, per l’Insegnamento della Religione cattolica, per la Pastorale universitaria e per il Coordinamento dei Centri culturali cattolici e l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano (vedi qui la locandina).

La giornata prevede due sessioni: la prima, mattutina, nel Salone convegni della Curia arcivescovile (piazza Fontana 2, Milano); la seconda, pomeridiana, nella chiesa di Santa Barbara a San Donato Milanese (piazza Santa Barbara 2), oggetto di un recentissimo restauro.

Questo contenuto non è disponibile per via delle tue sui cookie

La sessione mattutina

Al mattino (con la possibilità di seguire online), dopo gli accrediti alle 8.45; alle 9 i saluti istituzionali di monsignor Luca Bressan (Vicario episcopale alla Cultura), Antonella Ranaldi (Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio, Città metropolitana di Milano) e Alberto Bortolotti (vicepresidente dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano).

Alle 9.30 l’introduzione dell’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, cui seguiranno dalle 10 le relazioni di Maria Antonietta Crippa («Il piano Nuove chiese da Schuster a Montini. La presidenza di Enrico Mattei»), Alessandro Balducci (Metanopoli un progetto di città ideale. Edifici dell’architettura milanese), Stefano Boeri («La Metropoli milanese nei suoi sviluppi con i nuovi insediamenti sulle aree dismesse») e Massimo Epis («Come dire la fede oggi in una società in perenne movimento»). La sessione si concluderà alle 13.

La sessione pomeridana

Nel pomeriggio, dalle 15, dopo i saluti istituzionali di don Carlo Mantegazza (parroco di San Donato), Francesco Squeri (Sindaco di San Donato) e Claudio Descalzi (Amministratore Delegato Eni), seguiranno le relazioni di Davide Colombo («I giovani artisti chiamati da Enrico Mattei per la chiesa di Santa Barbara a Metanopoli e Santa Angela Merici in Milano») e Paola Zanolini («Il restauro del soffitto della chiesa: le Carte dipinte dai Cascella») e una tavola rotonda condotta da don Giuliano Zanchi su «L’arte a servizio del culto», con Alessandro Nastasio, Giovanni Frangi, Gian Riccardo Piccoli e Mario Airò. Alle 18.30 la visita libera alla chiesa e al battistero di Santa Barbara concluderà la giornata.

Agli architetti verranno riconosciuti 4cfp per la sessione mattutina e 2cfp per la sessione pomeridiana. Frequenza minima: 100%.

Iscrizione obbligatoria a questo link