In un laboratorio a Villa Sacro Cuore di Triuggio si discuterà di un “cantiere” in piena operatività. Ruolo e compiti della Commissione arcivescovile per la Pastorale di insieme e le nuove figure di ministerialità

di Claudio FONTANA
Segretario Commissione arcivescovile per la pastorale di insieme e le nuove figure di ministerialità

 

Istituita in seguito alla omelia del Giovedì santo 2006, raccogliendo l’importante eredità delle due precedenti commissioni per le Unità pastorali e per le Nuove figure di ministerialità laicale, l’attuale Commissione arcivescovile per la pastorale di insieme e le nuove figure di ministerialità è composta da 27 membri, rappresentanti di diversi soggetti diocesani (vescovi ausiliari, presbiteri, teologi, diaconi permanenti, consacrate, laici), sotto la presidenza del Vicario generale. Ha ricevuto il compito di approfondire la riflessione sulla pastorale d’insieme, verificare e accompagnare – in dialogo con i Vicari episcopali di Zona – le esperienze in atto, riflettere sul tema delle nuove ministerialità, studiare le problematiche connesse alla gestione delle strutture e dell’amministrazione. Il tutto nella prospettiva missionarietà e corresponsabilità costantemente indicata dall’Arcivescovo.
Continuando lo stile del “laboratorio” sperimentato a partire dal 1997 per sei occasioni consecutive dalle due Commissioni precedenti, la Commissione propone anche per il 2011 un momento di confronto presso Villa Sacro Cuore di Triuggio, il 4 e 5 marzo, sul tema “L’identità di una Comunità pastorale alla luce del rinnovo dei suoi Consigli”. È bene ricordare che dal 2006, accanto all’attività della Commissione (in molti casi coinvolgendone i membri) e in ascolto di quanti, presbiteri, laici, consacrate, vivono quotidianamente l’esperienza della Comunità pastorale, sono sorte apprezzate iniziative promosse da vari settori della vita diocesana: dall’Avvocatura della Curia (corsi per gli Economi, Scuola diocesana per operatori pastorali, per membri dei consigli per gli affari economici), dal Servizio diocesano per la Pastorale liturgica (riflessioni sul celebrare nelle Comunità pastorali), dalla Formazione permanente del Clero (incontri periodici con i responsabili e i vicari delle Comunità pastorali), dall’Azione Cattolica ambrosiana (convegni e seminari di spiritualità). Tutti questi interventi, qualificati e preziosi, mostrano quanto il “cantiere” sia in piena operatività.
Per informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo com.pastorali@diocesi.milano.it. Gli atti del laboratorio 2010 saranno disponibili a breve, quelli del 2009 sono già editi dal Centro Ambrosiano: La Comunità Pastorale. Nella stessa serie è pubblicata anche la sessione del Consiglio pastorale diocesano che nel settembre 2009 si è riunito sul tema La Pastorale di insieme e le Comunità pastorali (2010). 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi