Questo il tema dell’Allocuzione che il cardinale Scola terrà in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico. Seguirà la Prolusione del Prefetto Buzzi

di Annamaria BRACCINI

ambrosiana

Mercoledì 22 ottobre, alle 10, il cardinale Angelo Scola sarà alla Biblioteca Pinacoteca Ambrosiana per l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2014-2015 della prestigiosa istituzione. Nella sua veste di Gran Cancelliere, l’Arcivescovo, nella splendida Sala Federiciana, aprirà il Solenne Atto Accademico con una Prolusione dal titolo “L’Accademia Ambrosiana e il nuovo Umanesimo a Milano”. Successivamente monsignor Franco Buzzi, prefetto dell’Ambrosiana e presidente dell’Accademia, rifletterà su “Fede e cultura a servizio della persona”.

Il momento ufficiale vedrà anche la proclamazione degli Accademici Fondatori della Classe di Studi Africani, come pure degli Accademici della Classe Asiatica e degli Onorari. Inoltre, nella stessa mattina, si svolgerà, l’Assemblea Accademica Generale dei Delegati. Con l’istituzione del settore dedicato all’Africa, le Classi di Studi dell’Accademia divengono otto, ciascuna avente come direttore uno dei Dottori dell’Ambrosiana stessa.

L’Accademia Ambrosiana fu fondata il 25 giugno 1620 dal cardinale Federico Borromeo e rinacque come Accademia di San Carlo Borromeo nel 1963 per iniziativa del beato Giovanni Battista Montini. A questa si aggiunse, nel 2003, l’Accademia di Sant’Ambrogio. Nel 2008 la nuova fondazione, con Statuto proprio del cardinale Tettamanzi. Nel 2013, il cardinale Scola, con Decreto arcivescovile, ha promulgato le nuove norme della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, entrate in vigore il 7 gennaio 2014 e confermate il 21 luglio.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi