L’arcivescovo Orani Tempesta ha presieduto la Messa celebrata nella chiesa di San Giuseppe: «Il messaggio di Cristo sta arrivando a tutti gli uomini e le donne del Brasile»

Agenzia Sir

croce

Sono arrivate a Rio de Janeiro sabato 6 luglio, provenienti dalla diocesi di Itaguai, la Croce e l’icona della Madonna, i simboli della Giornata mondiale della gioventù che prenderà il via nella città carioca il 23 luglio per concludersi il 28. Nella chiesa di San Giuseppe, nel quartiere di Santa Cruz, è stata celebrata una Messa presieduta dall’arcivescovo di Rio e presidente del Comitato organizzatore locale (Col) dom Orani Tempesta.

Dopo la celebrazione è seguita una una processione fino alla cattedrale di São Sebastião, in centro città. L’evento è stata l’occasione per convocare tutte quelle famiglie che hanno dato la loro disponibilità ad accogliere e ospitare i giovani pellegrini in arrivo a Rio. C’è stata anche una grande festa, fatta di musica, animazione e spettacoli tenuti da grandi artisti cattolici della musica brasiliana e latino americana.

Salutando l’arrivo a Rio dei simboli della Gmg, l’arcivescovo Orani Tempesta ha ricordato che questi «hanno fatto il giro del mondo e dal settembre 2011 stanno attraversando il Brasile, facendo visita non solo alle diocesi, ma anche alle scuole, carceri, piazze e comunità indigene. In questo modo il messaggio di Cristo sta arrivando a tutti gli uomini e le donne del Brasile».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi