Tra gli eventi che celebrano l’anniversario, sabato 1 i Vespri presieduti dall’Arcivescovo

abbaziachiaravalle_torreCiribiriciaccola2

Il 2 maggio ricorre l’ottavo centenario della consacrazione della chiesa abbaziale di Chiaravalle, 1221–2021. Il programma che ha previsto tra marzo e aprile conferenze e concerti con canti gregoriani e organo antico si conclude ora con una serie di appuntamenti nati grazie alla sinergia tra il Monastero di S. Maria di Chiaravalle, il Parco Agricolo Sud Milano, Koinè cooperativa sociale onlus, il Consorzio Tutela Grana Padano e l’Associazione Duecentesca sezioni di Vignate e di Chiaravalle e il Municipio 5 del Comune di Milano.

Sabato 1 maggio si terrà online dalle 16 il convegno “Chiaravalle, Milano e i cistercensi XII e XIII secolo”, per dare spazio alle 18.30 in chiesa all’apertura liturgica della dedicazione, con i vespri presieduti dall’Arcivescovo, che prepareranno alla giornata culmine delle celebrazioni di domenica 2 maggio, quando in chiesa celebrerà l’Abate Generale dell’Ordine dei Cistercensi Dom Mauro-Giuseppe Lepori. Farà seguito, trasmessa online, la rievocazione storica in costume d’epoca della consacrazione della chiesa abbaziale. Chiudono la giornata alle 18.30 in chiesa, i secondi vespri della dedicazione presieduti da monsignor Paolo Martinelli Vicario Episcopale per la Vita consacrata e per la Pastorale scolastica.

A partire dal 2 maggio si potrà visitare la mostra «Rationalis species, spiritualis effigies. Razionalità e spiritualità della chiesa abbaziale di Chiaravalle negli 8 secoli delle sue evoluzioni artistiche e architettoniche», visitabile fino a ottobre, in base alle modalità e agli orari di apertura al pubblico del chiostro. Appena sarà possibile, si svolgeranno inoltre delle visite guidate tematiche durante i fine settimana, che forniranno un’occasione di approfondimento degli argomenti trattati nella mostra.

Fondata nel 1135 da San Bernardo come filiazione dell’Abbazia di Clairvaux, l’Abbazia di Chiaravalle Milanese è tutt’oggi popolata da una comunità monastica cistercense. La sua chiesa abbaziale è uno straordinario esempio architettonico di coesistenza di stile romanico e gotico, perfettamente amalgamatisi e declinati alla maniera tipicamente lombarda. Si tratta di uno dei monumenti più significativi dell’intera Arcidiocesi ambrosiana dal punto di vista storico, culturale, architettonico, spirituale e devozionale.

Le attività si svolgeranno in presenza per le sole celebrazioni in chiesa, con un limite di 110 persone, oppure online in base alle normative vigenti. Le iniziative sono gratuite e richiedono la prenotazione sul sito https://abbaziadichiaravalle.it/ dove si possono vedere le registrazioni video dei convegni e dei cori previsti dal programma che si sono già svolti.

Online è sempre possibile visitare l’abbazia con il tour virtuale immersivo accessibile da pc, tablet e smartphone per dare la possibilità a tutti di conoscere da vicino questa eccellenza che dal Medioevo si è insediata nel territorio milanese. Grazie alla collaborazione tra Koinè cooperativa sociale, VirtualTour-360 e il sostegno del Parco Agricolo Sud Milano, Consorzio Tutela Grana Padano, Depuratore di Nosedo MM spa, il virtual Tour è disponibile, gratuitamente, sul sito dell’abbazia di Chiaravalle https://abbaziadichiaravalle.it/ dove grazie a spettacolari fotografie a 360 gradi, schede dettagliate, interviste, audio, video e opuscoli scaricabili, è possibile visitare comodamente da casa 63 hotspot sulla chiesa del XIII secolo, il chiostro, la cappella, il cimitero monastico, il mulino, il refettorio dei monaci, la sala del capitolo, la bottega dei monaci di Chiaravalle. Per migliorare l’accessibilità ai contenuti, in particolare per anziani e ipovedenti, c’è un supporto vocale che legge tutti i contenuti presenti in italiano e in inglese.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi