Questo il tema della Giornata diocesana e del convegno che si svolgerà sabato 10 novembre al Centro Cardinal Schuster. Pubblichiamo il messaggio dell’Arcivescovo

Logo Caritas Ambrosiana

Domenica 11 novembre, festività liturgica di Cristo Re, si celebra la Giornata diocesana Caritas, arricchita dal messaggio del cardinale Angelo Scola (in allegato nel box a sinistra). Sarà l’occasione per sensibilizzare le comunità cristiane della Diocesi alla preghiera per la Chiesa ambrosiana, riflettendo sulla sfida che sta affrontando in questo tempo: quella delle Comunità pastorali, che coinvolge anche l’attività delle Caritas sul territorio.

Trasformare in azione l’amore di Cristo. Superare il dualismo tra fede e opere. Non dimenticare la vocazione educativa. Erano queste le indicazioni date dall’Arcivescovo ai circa 200 operatori e responsabili delle Caritas convenuti a Triuggio a metà settembre per la tradizionale due-giorni di formazione. Ora questi concetti saranno ribaditi e sviluppati, sabato 10 novembre, dalle 9, al Centro Cardinal Schuster (via Sant’Antonio 5, Milano), al convegno diocesano, davanti a una platea più vasta che conta, tra operatori e volontari, almeno 600 persone impegnate quotidianamente nei servizi e nei centri di ascolto Caritas.

L’appuntamento, che precede la Giornata diocesana, ha infatti quest’anno come titolo “Al servizio di un nuovo volto di Chiesa” e avrà al centro il valore di testimonianza che riveste l’azione a favore degli ultimi esercitata da ciascun operatore Caritas e il suo contributo all’interno della comunità dei credenti.

Il convegno sarà dunque un richiamo a quella necessità di camminare insieme nell’annuncio del Vangelo già espressa nel Sinodo dei Vescovi svoltosi nelle settimane scorse a Roma. «Non si tratta di dire cose nuove. Piuttosto di imparare a dirle con un linguaggio nuovo, con uno stile nuovo, quello della sinodalità, uno stile, un modo di essere Chiesa capace di convincere che il Vangelo è una cosa bella, che rende la vita delle persone un po’ diversa», anticipa don Roberto Davanzo, direttore di Caritas Ambrosiana, che concluderà l’incontro.

Il programma prevede, tra l’introduzione del vicedirettore Luciano Gualzetti e le conclusioni del direttore Davanzo, l’intervento del vicario generale della Diocesi di Milano, monsignor Mario Delpini sul tema “La Caritas al servizio della pastorale d’insieme e della sinodalità”, e la testimonianza di don Marco Bove, parroco di San Nicolao della Flue e di San Lorenzo in Monluè, due parrocchie di periferia molto impegnate a favore degli ultimi (nella parrocchia di San Lorenzo in Monluè in particolare da decenni opera un centro di accoglienza per profughi, recentemente ristrutturato e potenziato da Caritas).

Al convegno sarà presente anche monsignor Paolo Gibelli, vicario per i rapporti col territorio della Diocesi di Mantova, che porterà il ringraziamento del vescovo monsignor Roberto Busti per i gemellaggi nati in questi mesi tra parrocchie ambrosiane e parrocchie mantovane colpite dal sisma dello scorso maggio.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi