Per il ciclo “Il campo è il mondo” nei prossimi mercoledì sera alle 21 al Teatro Stella di Milano don Crimella terrà una “lectio divina” per gli adulti del decanato Navigli

di Luisa BOVE

don matteo crimella

A partire da mercoledì 8 gennaio alle 21, al Teatro Stella della parrocchia Quattro Evangelisti a Milano (via Pezzotti 53), don Matteo Crimella avvierà un ciclo di incontri dal titolo “Il campo è il mondo” per il decanato Navigli. La proposta è giunta alla sua quarta edizione. «Ripropongo un’iniziativa avviata da monsignor Pierantonio Tremolada, che aveva messo a punto itinerari biblici in sette serate. È un “pacchetto” che funziona, finora infatti ho raccolto buoni risultati», dice don Crimella. La proposta si inserisce in un contesto più ampio ed è rivolta agli adulti del decanato (130-140 persone) che durante l’anno partecipano agli incontri di catechesi a livello parrocchiale. Tra gennaio e febbraio invece viene proposto un percorso biblico, secondo lo stile della lectio divina.

«Quest’anno – continua don Crimella – visto il tema della Lettera pastorale “Il campo è il mondo” mi sembrava bello proporre il capitolo 13 di Matteo (da cui è presa appunto la citazione dell’Arcivescovo, ndr) che è il discorso centrale di Gesù sui cinque del Vangelo».

Ogni serata si apre con la preghiera iniziale a tema, quindi viene letto il testo evangelico, segue la riflessione di don Crimella di circa un’ora, poi la parola passa al pubblico per domande e interventi. Il teatro non si presta per la preghiera personale o comunitaria, che può essere ripresa in altra sede o occasione. «Gli stessi parroci preferiscono mantenere questa impostazione di riflessione e dibattito».

La prima serata sarà di introduzione alle parabole evangeliche, poi seguiranno le lectio come da programma (vedi allegato).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi