Il tema e i materiali per l’animazione della Quaresima: ai ragazzi si chiede di imparare da Gesù che ha speso la sua vita per l’umanità, fino alla Croce

di Mario PISCHETOLA

gadget Quaresima Fom 2014

Una vita «a tutto campo» è una vita da spendere. È questa in sintesi la proposta della Fondazione oratori milanesi (Fom) per la Quaresima 2014 in oratorio. Rileggendo ancora l’iniziativa pastorale «Il campo è il mondo» e quindi la lettera pastorale dell’Arcivescovo, viene rivolto l’invito ai ragazzi perché possano esercitarsi ogni giorno ad assumere lo «stile del testimone» che domanda una «vita come comunione centrata sul “dono totale di sé” ai fratelli» (cfr Il campo è il mondo, pagina 46).

Questo «spendersi per gli altri», ad imitazione del Signore Gesù, è l’impegno non facile che in queste settimane sta richiedendo l’accompagnamento dei più giovani da parte delle comunità educanti. Si stanno moltiplicando negli oratori, per i bambini e i ragazzi, per i preadolescenti e gli adolescenti e per i loro genitori, occasioni di ritiro, giornate speciali, momenti di preghiera un po’ prolungata, attività specifiche e di animazione a tema che conducano a scovare tutto ciò che impedisce di essere nel mondo «grano buono» e che raccontino e propongano lo stile dei discepoli del Signore, secondo la logica del dono di sé.

Per questo oltre diecimila ragazzi si stanno esercitando con uno strumento originale: un portafoglio che contiene delle banconote, la cui valuta si chiama «grano», che non possono essere accumulate ma solo spese e restituite, grazie ad azioni buone che orientano la settimana. Le banconote/grano sono il gadget che la Fom ha ideato per questa Quaresima: esse rappresentano la vita di ciascuno nell’atteggiamento dello «spendersi»; il loro valore si misura nel dono gratuito di sé.

Ogni settimana un nuovo «malloppo» di sette banconote viene dato ai ragazzi che sono chiamati a restituire i «grani» spesi nella settimana precedente, come segno di tutto il bene che hanno saputo far crescere nei loro ambiti di vita. Alla fine della Quaresima ogni portafoglio resterà vuoto, proprio perché i ragazzi hanno saputo spendersi sino in fondo.

Dello stesso tenore è la proposta del libretto della Via Crucis per i ragazzi che ha come titolo Spenditi. Un lavoro di sinergia fra Fom e Ac ha permesso che anche il sussidio dell’Acr per la preghiera dei ragazzi in famiglia tratti gli stessi temi della Quaresima in oratorio, con il medesimo titolo Una vita da spendere.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi