Alla Biblioteca Ambrosiana la cerimonia di consegna della prima edizione del Premio Sant’Agostino. Tra gli altri lo riceveranno l’Arcivescovo di Milano e il Principe hascemita, cugino di Re Abdallah II

scola

Domenica 25 novembre, dalle 10 alle 12, alla Biblioteca Ambrosiana di Milano, avrà luogo la cerimonia di consegna del Premio Sant’Agostino, inedita iniziativa per il dialogo interreligioso che vede Milano e l’Italia al centro di un nuovo progetto di respiro internazionale. Il Premio è intitolato al grande Santo che fu pioniere dei legami tra le due rive del Mediterraneo: nato sulla sponda africana, Agostino trovò la fede sulla riva europea del mare nostrum, per poi tornare a esercitare il suo magistero di vescovo predicatore della concordia e del dialogo a Ippona, l’attuale An-Naba (Algeria).

Seguendo l’ispirazione spirituale e pastorale di Sant’Agostino, il Premio – promosso dalla Fondazione Osservatorio del Mediterraneo, diretta dal professor Mohamed Nadir Aziza, già alto funzionario Unesco, in collaborazione con l’Accademia di Studi Interreligiosi di Milano I.S.A. (Interreligious Studies Academy) – vuole valorizzare quelle iniziative euromediterranee particolarmente contraddistintesi per un’attività e un impegno di rilievo nazionale o internazionale nell’ambito del dialogo interreligioso, con particolare riferimento alle tre religioni del monoteismo abramico.

Per questa prima edizione i premiati sono quattro, due per ogni sponda del Mediterraneo.

Per la Riva Sud riceveranno il premio il Principe di Giordania Ghazi Bin Muhammad Bin Talal, cugino di Re Abdallah II e promotore del progetto A Common Word, e il consigliere del Re del Marocco André Azoulay, in qualità di presidente della Fondazione Euromediterranea Anna Lindh per il dialogo tra le culture.

Per la Riva Nord saranno premiati il cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano, nella sua veste di Presidente della Fondazione Oasis, e Frédéric Lenoir, direttore della rivista Le Monde des Religions di Parigi.

L’iniziativa si è avvalsa di un qualificato Comitato promotore costituito dai maggiori Atenei di Milano, dalla Diocesi di Milano, dalla Comunità Ebraica e dalla Comunità Religiosa Islamica Italiana. L’evento è patrocinato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dal Comune e dalla Provincia di Milano e dalla Regione Lombardia. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi