Tema della decima edizione era “Una famiglia tra due mondi: sogni, speranze, dubbi e rimpianti di una famiglia migrante”. In allegato premiati, motivazioni e alcuni stralci dei racconti

Immicreando

Verranno premiati nel corso del VII Incontro mondiale della Famiglia i vincitori della decima edizione del concorso di scrittura “Immicreando”, promosso nel 2003 dal partenariato tra la Fondazione Ismu e l’Ufficio diocesano per la Pastorale dei Migranti.

Rivolto a tutti gli stranieri, senza limiti di età, appartenenza nazionale, sociale o religiosa, il concorso ha per oggetto racconti scritti in lingua italiana. Mira alla valorizzazione e al riconoscimento delle abilità creative degli stranieri, attraverso un esercizio letterario in cui si raccontino la propria esperienza di viaggio, di migrazione, di incontro con la nuova realtà – geografica, sociale, culturale – nel Paese di arrivo, e di riscoperta delle proprie radici.

Nelle precedenti edizioni il concorso è stato vinto da autori rumeni, albanesi, ucraini, ecuadoregni, peruviani, filippini, salvadoregni, congolesi, marocchini, cinesi, con una equilibrata ripartizione tra uomini e donne.

Dopo avere trattato di Milano nelle sue diverse sfaccettature, del proprio Paese d’origine, dell’importanza della lingua italiana, dei figli, del valore delle proprie radici e di incontri con persone e realtà nuove, quale tema della decima edizione – in linea con Familu 2012 – è stato scelto “Una famiglia tra due mondi: sogni, speranze, dubbi e rimpianti di una famiglia migrante”.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi