Una proposta specifica tutta riservata a loro, per «educarsi al pensiero di Cristo» seguendo l’esempio di San Francesco. Nel programma una Messa presieduta da monsignor Martinelli in Santa Maria degli Angeli

Assisi

Il pellegrinaggio ad Assisi dopo Pasqua (29 e 30 marzo) è una novità nel calendario diocesano che coinvolge in particolare i preadolescenti chiamati, dopo l’esperienza dell’iniziazione cristiana e dei sacramenti, a cogliere ancora di più la bellezza della testimonianza nella comunità cristiana; e fra i principali testimoni, la figura di Francesco d’Assisi spicca come uno dei più grandi imitatori di Gesù. Il pellegrinaggio è quindi l’occasione per confrontarsi con questo Santo nei luoghi in cui ha vissuto, cogliendo la bellezza della sua spiritualità e il valore universale della sua proposta. Anche il titolo del pellegrinaggio, «Come Francesco», parte dall’idea che non si può fare nessuna scelta di fede autentica e matura, se non ci si affida alla testimonianza di chi ha seguito il Signore con radicalità e decisione.

Dato che i quattordicenni e gli adolescenti prenderanno parte al Giubileo dei ragazzi a Roma dal 22 al 25 aprile, l’attenzione in questo caso è concentrata sui ragazzi di seconda media, per dedicare loro un momento simbolico esclusivo e far gustare la novità di una proposta in cui ritrovarsi come Chiesa ambrosiana, accolti dalla fraternità francescana, che trasmetterà l’entusiasmo e la gioia di vivere «come Francesco» e quindi «come Gesù». Assisi sarà dunque una mèta in cui chiedere ai ragazzi di fidarsi di chi, ponendosi davanti a loro, si sforza ogni giorno di vivere «lasciandosi educare dal pensiero di Cristo».

Il programma

Martedì 29 marzo: festa di accoglienza e testimonianza presso il sagrato di Santa Maria degli Angeli; ore 17.15, accoglienza e prove di canto; ore 18, festa e testimonianze; a seguire, ingresso in Porziuncola; ore 20.30, conclusione

Mercoledì 30 marzo: ore 8.30, Santa Messa presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli presieduta da monsignor Paolo Martinelli, vescovo ausiliare e vicario episcopale per la vita consacrata maschile.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi