Sirio 22-29 febbraio 2024
Share

Giornata

Farsi prossimo: pane e murale per sensibilizzare contro la violenza sulle donne

Due iniziative promosse dalle cooperative del Consorzio per il 25 novembre: nel Garbagnatese e nel Rhodense la distribuzione di 80 mila sacchetti del pane con i numeri di emergenza del Centro Antiviolenza; a Lissone un’opera realizzata con frequentatori e operatori del Centro Diurno Anziani

22 Novembre 2023

Non sempre si muore. Ma ci sono altri tipi di violenza, a volte più subdole, a volte che lasciano ferite invisibili: quella fisica, quella sessuale, ma a togliere la libertà sono anche la violenza economica e quella psicologica. Sono centinaia le donne che le cooperative del Consorzio Farsi Prossimo hanno accompagnato negli anni a uscire da una situazione di violenza e sostenuto in un percorso sempre estremamente difficile e doloroso. E in occasione del 25 novembre 2023, Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, rafforzano il loro impegno con iniziative per sensibilizzare cittadini e cittadine e proporre vie di aiuto.

La cooperativa Intrecci, che opera sul territorio del Rhodense e del Garbagnatese, ha realizzato (insieme a alla rete antiviolenza «Nemmeno con un fiore» formata da realtà locali) l’iniziativa «La violenza non può essere pane quotidiano», che prevede la distribuzione di 80 mila sacchetti del pane con i numeri di emergenza del Centro Antiviolenza Hara-Bollate e Rho. Un’operazione capillare che, a partire dal 25 novembre, coinvolgerà più di 100 panettieri nei 17 Comuni degli ambiti del Garbagnatese e del Rhodense (vedi qui la locandina).

L’iniziativa ha anche l’obiettivo di sostenere il fondo «Seconda stella – Mai più sola», che è stato istituito questa estate per finanziare il progetto omonimo “Seconda stella”, di cui cooperativa Intrecci è capofila. Il fondo è finalizzato al sostegno di azioni a tutela delle donne vittime di violenza attraverso la costituzione di pacchetti di risorse per sostenere l’autonomia abitativa, formativa e l’inclusione sociale e lavorativa, percorsi di sensibilizzazione sulla violenza di genere, soprattutto nelle scuole secondarie, e il sostegno economico agli sportelli antiviolenza.

Infine, la cooperativa Sociosfera ha promosso una iniziativa artistica con l’opera di alcuni frequentatori e operatori del Centro Diurno Anziani “Colori della Vita” di Lissone (Via della Lega Lombarda, 1). Su una parete del cortile esterno al simbolo è stato realizzato, in accordo con l’Amministrazione comunale, un murale con uno dei simboli della giornata: una scarpa rossa. L’opera verrà inaugurata sabato 25 novembre alle ore 14.30 con un evento di sensibilizzazione della cittadinanza.

Il Centro “Colori della Vita” è aperto a tutti i cittadini over 60 dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18.30 e il martedì e giovedì anche dalle 9 alle 12. Gli operatori propongono quotidianamente attività ludiche, ricreative e di attualità.