Alla Triennale giornata di riflessione dal titolo «Che c’è di nuovo in città?», sulle dimensioni socio-economiche della nuova cultura urbana. L'Arcivescovo e lo storico a confronto sul tema «Ultime notizie riguardo a Dio. La circolazione del discorso religioso nella città-mercato»

Mercoledì 22 aprile la Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale promuove presso il Teatro dell’Arte alla Triennale di Milano (viale Alemagna 6) una giornata di riflessione dal titolo «Che c’è di nuovo in città? Dialoghi sulla prossimità»

La prossimità evocata ha un respiro ampio: riguarda certamente i rapporti tra gli umani, ma anche il rapporto con Dio nella città moderna, e in generale tutte le nuove forme di interazione – più o meno problematiche – sollecitate dall’odierna condizione urbana.

Il progetto trae ispirazione da alcuni elementi di attualità, ecclesiale e civile, che possono convergere nella creazione di un focus di riflessione teologica-ecclesiale sul tema della nuova evangelizzazione della città, particolarmente destinato al grande pubblico:

a) L’occasione dell’Expo 2015 a Milano, che appare particolarmente favorevole all’iniziativa ecclesiale: vuoi per il tema-simbolo («Nutrire il pianeta»), vuoi per il contesto (una grande città che non è ancora megalopoli; un nodo avanzato del rapporto fra urbanizzazione e secolarizzazione, che conserva nondimeno saldi legami con la tradizione della cultura civile);

b) La speciale attenzione che l’Esortazione apostolica di Papa Francesco Evangelii gaudium dedica al tema della città, dimensione di crescente rilievo per la costituzione del nuovo ethos globale. Le dimensioni e le modalità della nuova urbanizzazione non hanno quasi più nulla a che fare con l’evoluzione tradizionale della città e delle sue forme di convivenza (a livello micro e macro).

c) Il particolare rilievo dei nuovi mezzi di comunicazione interattiva e le vere e proprie trasformazioni del legame sociale che essi generano, anche in ordine ai modi di circolazione e del confronto per rapporto a: temi religiosi, esperienza cristiana, immagine del cristianesimo. Il paradosso è che, mentre queste nuove modalità accrescono l’impressione di una circolazione più immediata e diffusa delle idee e delle esperienze, esse oscurano al tempo stesso l’immagine e le forme reali della vita di fede.

La Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano dunque vuole promuovere questo evento di confronto pubblico sulle dimensioni socio-economiche della nuova cultura urbana. L’attenzione pone immediatamente a tema i punti critici che sollecitano il fermento dell’esperienza cristiana in ordine all’immaginazione del “nuovo umanesimo” che si rende necessario. L’ottica più generale dell’esplorazione è appunto la puntualizzazione dell’attuale “stato dell’arte” dei rapporti fra urbanizzazione e secolarizzazione, in vista di una più concreta calibratura dell’attenzione teologico-pastorale e della missione evangelizzatrice.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi