Dal 29 gennaio quattro nuovi cicli di interventi per educare alla partecipazione alla Messa domenicale. In allegato la scheda e la monizione sul segno di croce con l'acqua santa

di monsignor Pierantonio TREMOLADA
Vescovo ausiliare e Vicario episcopale

segno di croce con acqua santa

L’Eucaristia è la fonte e il culmine di tutta la vita della Chiesa. È il cuore della vita cristiana. È il grande dono di Cristo ai suoi discepoli divenuti suoi fratelli. Il desiderio di celebrarla con verità e consapevolezza non potrà mai spegnersi.

Proprio l’intento di conferire alla celebrazione eucaristica tutta la sua bellezza e il suo valore, ci aveva spinto a proporre lo scorso anno una iniziativa semplice, ma – ci sembra – significativa. Per dodici domeniche, quattro volte per tre domeniche consecutive, abbiamo invitato le comunità cristiane a leggere tre brevi interventi all’inizio della Messa domenicale. In essi si presentavano alcuni momenti o segni della celebrazione eucaristica, cercando di evidenziarne il senso ed esortando a viverli con particolare intensità.

Piccole attenzioni – dicevamo – che permetteranno di sviluppare insieme il senso liturgico, di rendere più intenso il clima della celebrazione e più autentica la partecipazione. Avevamo così parlato dei tre silenzi (all’inizio, dopo il Vangelo, dopo la Comunione); dei tre gesti della Comunione (processione; sulla mano; in bocca); delle tre elevazioni (alla presentazione dei doni, dopo la consacrazione, alla fine della preghiera eucaristica); dei tre segni di croce (all’inizio; al Vangelo; alla benedizione finale). A queste brevi monizioni si erano affiancate schede più ampie di presentazione, offerte a quanti intendevano approfondire meglio la riflessione. Queste ultime sono state ora riunite in una recente, agile pubblicazione a cura di monsignor Claudio Magnoli (responsabile del Servizio per la Pastorale liturgica), dal titolo «Parole, gesti, silenzi della Messa. Brevi catechesi liturgiche». Se ne potrà far tesoro.

Vogliamo dunque continuare in questa direzione e, a partire da domenica 29 gennaio (Festa della Santa Famiglia), intendiamo proporre un secondo percorso analogo al primo: dodici gesti della celebrazione eucaristica presentati in quattro volte per tre domeniche successive. Come avvenuto già per la prima serie, pubblichiamo la monizione e la scheda di approfondimento.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi