Il simbolo del dialogo tra ebrei e cristiani sarà donato al cardinale Scola dal Ministero del Turismo israeliano

Ulivo di Nazareth

Arriverà domani mattina da Nazareth, alle 10.30, al Mico di Fieramilanocity l’ulivo donato dal Ministero del Turismo israeliano al VII Incontro mondiale delle Famiglie.

La pianta sarà consegnata all’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, da Tzvi Lotan, consigliere per gli Affari turistici dell’Ambasciata di Israele, nell’area dove si svolge il Congresso dei Ragazzi, ispirato proprio alla metafora del Giardino, luogo simbolico che lega lavoro e festa, i temi al centro dell’evento.

L’ulivo è stato fatto arrivare da Nazareth, uno dei luoghi più significativi per il pellegrinaggio in Terra Santa, la città della Sacra Famiglia, il luogo che vide l’infanzia di Gesù e l’Annunciazione fatta a Maria. L’ulivo di Nazareth, al termine del congresso ragazzi, verrà poi portato nel cortile della Curia arcivescovile di Milano per essere piantumato.

L’iniziativa, voluta dal Comune di Nazareth e fatta propria dal Ministero del turismo, vuole unire virtualmente la città della Sacra Famiglia e la città di Milano che in questi giorni ospita pellegrini di 153 diversi Paesi. Il gesto sancisce ancora una volta il percorso di dialogo intrapreso da ebrei e cristiani.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi