Nel Duomo il Cardinale parlerà di «In Gesù Cristo una nuova umanità... e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra. L’incontro con l’altro e la costituzione di una nuova identità sociale ed ecclesiale». Diretta su www.diocesidicremona.it

scola

«In Gesù Cristo una nuova umanità… e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra. L’incontro con l’altro e la costituzione di una nuova identità sociale ed ecclesiale» è il tema della prolusione che il cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano e Metropolita lombardo, terrà sabato 5 settembre, alle 21, nel Duomo di Cremona, in occasione dell’inaugurazione dell’anno pastorale della Chiesa cremonese.

Spiega don Irvano Maglia, delegato episcopale per la pastorale: «Abbiamo invitato il cardinale Scola perché ci aiuti a capire l’apporto di umanità che porta la fede in Gesù. Sullo sfondo c’è anche il grande fenomeno migratorio che interpella la comunità civile, ma anche i cristiani sull’urgenza dell’accoglienza degli stranieri, sul dialogo interreligioso e sulla loro integrazione nella nostra società. Su questi ultimi aspetti il cardinale Scola si è particolarmente soffermato a riflettere. Nel suo libro Una nuova laicità. Temi per una società plurale, edito da Marsilio nel 2007, ha dedicato un intero capitolo al “Meticciato di culture e civiltà”, ma anche in tanti suoi interventi magisteriali e non ha approfondito questo tema così attuale e scottante. La sua parola ci aiuterà quindi a capire dove la nostra società sta andando, quali risposte la Chiesa sta offrendo in campo antropologico e quali le responsabilità dei cristiani di fronte a temi così urgenti e delicati, come appunto le migrazioni».

Le parole del Cardinale si intersecheranno con brani polifonici proposti dal Coro della Cattedrale diretto da don Graziano Ghisolfi e con poesie proposte dai giovani attori Mattia Cabrini e Francesca Poli. Sono stati invitati in modo particolare i membri dei consigli pastorali parrocchiali e degli affari economici parrocchiali, i catechisti e gli educatori, gli operatori pastorali, le aggregazioni e i movimenti ecclesiali e tutti i fedeli laici.

La serata sarà trasmessa in diretta sul portale www.diocesidicremona.it e potrà essere rivista sul canale youtube di teleradio cremona.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi