Percorsi ecclesiali

L’Avvento 2023 nella Chiesa ambrosiana

Sirio 22-29 febbraio 2024
Share

Fom

A 800 anni da Greccio, il Concorso presepi è “vivo”

Aperte fino al 22 dicembre le iscrizioni alla 71ma edizione cittadina e alla 36ma ambrosiana. Per celebrare l'anniversario francescano, introdotta quest'anno la categoria dei presepi viventi e delle rappresentazioni teatrali. Premiazione il 14 gennaio a Milano

30 Novembre 2023

Si aprono oggi le iscrizioni al Concorso Presepi indetto dalla Fondazione Oratori Milanesi, giunto quest’anno alla 71ma edizione per la Città di Milano e alla 36ma per la Diocesi ambrosiana. Una iniziativa di consolidata valenza educativa, che premia la fantasia, l’inventiva, la creatività e il rigore artistico del singolo, del gruppo e della comunità. A 800 anni dalla “nascita” del presepe (risale al 24 dicembre 1223 la prima sacra rappresentazione ideata a Greccio da San Francesco, che coinvolse le persone del paese e anche animali come il bue e l’asinella), l’invito a realizzare il presepe è rivolto a tutti: soprattutto in oratorio e con i ragazzi, ma anche in famiglia, coinvolgendo figli e nipoti, e nelle scuole, con alunni e studenti.

Le categorie

Si può concorrere nelle seguenti categorie: famiglie (con minori che abbiano contribuito alla realizzazione del presepe), scuole (dell’infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado), oratori (presepi costruiti in oratorio), parrocchie (presepi costruiti nelle chiese) e gruppi di preadolescenti o di adolescenti (come realizzatori principali del presepe). E per celebrare l’anniversario francescano, l’iniziativa è estesa anche ai presepi viventi e alle rappresentazioni teatrali che mettono a tema il presepe, con il «Premio speciale 800 anni del presepe».

Come iscriversi

In base al regolamento, la partecipazione è libera e gratuita, previa iscrizione online entro e non oltre venerdì 22 dicembre (a questa pagina i moduli per ogni categoria). I presepisti iscritti dovranno inviare entro il 4 gennaio via WhatsApp al numero 389.5939631 un massimo di quattro foto del presepe e un video della durata massima di 30 secondi. Per i presepi viventi si possono inviare foto e video entro le 9 di lunedì 8 gennaio.

La valutazione

La Commissione diocesana di valutazione esaminerà il materiale inviato. Criterio privilegiato di valutazione sarà il coinvolgimento dei ragazzi nella realizzazione del presepe, senza dimenticare la creatività e il messaggio che il presepe vorrà lanciare. Sarà posta attenzione ad alcuni requisiti specifici: la rilevanza della Natività, il rispetto delle proporzioni, il realismo, l’utilizzo di materiali originali o di riciclo, gli effetti luminosi, di movimento e visivi.

La premiazione

Per ogni categoria la Commissione assegnerà i premi per la Città di Milano e i premi diocesani, che saranno consegnati alla Festa dei presepi in programma domenica 14 gennaio, dalle 15 alle 17, presso la sede della Fom (Salone Pio XII, via S. Antonio 5, Milano). Sarà presente monsignor Giuseppe Vegezzi, Vescovo ausiliare e Vicario episcopale della Zona I. I finalisti verranno contattati telefonicamente a partire dal 9 gennaio. La classifica finale sarà comunicata solo durante la Festa.