Il suggestivo corteo notturno partirà alle 20 dalla Basilica di Sant’Ambrogio. La celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Scola in Cattedrale alle 21 coinvolgerà le «comunità educanti», ma è aperta a tutti: in allegato le informazioni utili per partecipare

di Mario PISCHETOLA

Duomo

La Peregrinazione dell’urna di San Giovanni Bosco in Diocesi si concluderà con l’evento più atteso: martedì 4 febbraio, alle 21, in Duomo, il cardinale Angelo Scola celebrerà l’Eucaristia con le «comunità educanti», alla presenza dell’urna di don Bosco, che continuerà poi il suo viaggio in Lombardia.

Ad accompagnare il «padre e maestro della gioventù» al Duomo saranno gli stessi educatori, in una simbolica fiaccolata nel centro cittadino, che partirà alle 20 dalla basilica di Sant’Ambrogio. «L’ultimo appuntamento con l’Arcivescovo sarà l’apice di giornate che costituiranno un tempo di grazia per tutti – commenta don Samuele Marelli, direttore della Fom -. Dai più piccoli ai più grandi, migliaia di persone si lasceranno affascinare dalla figura di San Giovanni Bosco. Ma l’aspetto più importante è che questa presenza ci richiama continuamente a fare dell’educazione una priorità, non solo nella comunità cristiana, ma nell’ambito della famiglia, della scuola, della comunicazione e del tempo libero e nell’intera società civile».

Per sottolineare questa importanza, la giornata di lunedì 3 febbraio sarà dedicata alla visita degli ambienti dove l’educazione si fa «emergenza» e necessità: il carcere minorile «Cesare Beccaria», la comunità di recupero Kàiros di Vimodrone e, infine, anche l’oratorio Sant’Alessandro di Melzo. Questa tappa, in particolare, sarà un segno di attenzione nei confronti di tutti gli oratori ambrosiani e ribadirà la funzione «preventiva» che l’oratorio ha nei confronti delle giovani generazioni. Martedì l’urna di don Bosco tornerà nel Duomo di Milano, dopo aver sostato nella notte a Sesto San Giovanni. Migliaia di ragazzi delle scuole salesiane e degli oratori gli renderanno ancora omaggio. Nel pomeriggio la visita è aperta a tutti i fedeli che vorranno visitare la Cattedrale dalle 14 alle 18.30, prima del saluto che dirà di un’«amicizia» ormai consolidata.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi