Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/comunita-educante-e-tempo-di-pandemia-469225.html
Sirio 26 - 31 maggio 2024
Share

Formazione

Comunità educante e tempo di pandemia

A partire dal 14 settembre la tradizionale Quattro-giorni. I relatori saranno don Mario Antonelli, Emanuela Confalonieri, don Ubaldo Montisci e don Giovanni Mariani. «Faccio nuove tutte le cose. Cambiamenti che ci interpellano» è il testo di riferimento

di Matteo DAL SANTOResponsabile del Servizio per la catechesi

7 Settembre 2021

La Quattro giorni comunità educanti è ormai un appuntamento tradizionale per tutti i catechisti all’inizio dell’anno pastorale: è un tempo di approfondimento e di formazione preziosa che nutre la nostra azione pastorale. Quest’anno, probabilmente, sentiamo ancora di più la necessità di fermarsi a riflettere su che cosa sia successo in questo periodo di pandemia. Prendiamo sul serio l’avvertimento di papa Francesco: «Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla».

Desideriamo non sprecare l’occasione per chiederci che cosa il Signore vuole dirci in questa situazione e che cosa possiamo imparare di nuovo. In questo senso assumiamo uno sguardo di fede capace di cogliere l’azione di Dio che è all’opera e ci vuole condurre sulle sue vie. Solo così non ricominceremo da capo, come si è sempre fatto, ma ci lasceremo interpellare dalla vita e ispirare dallo Spirito.

La prima relazione di don Mario Antonelli, Vicario episcopale, rilegge questo tempo di pandemia come tempo di rivelazione e si pone in ascolto di ciò che lo Spirito dice alla Chiesa per fare nuove tutte le cose. Le altre tre relazioni approfondiscono alcuni cambiamenti che ci interpellano e che chiedono una riflessione sapiente e un’azione rinnovata e creativa: le nuove domande dei ragazzi e l’impatto che il tempo della pandemia ha avuto in loro (Emanuela Confalonieri, docente di psicologia dello sviluppo presso l’Università cattolica); i punti di contatto da valorizzare e i rischi da evitare che emergono dal confronto tra la cultura digitale, che si è ampiamente diffusa in questo tempo, e la catechesi (don Ubaldo Montisci, direttore dell’Istituto di catechetica dell’Università pontificia salesiana di Roma); il valore dell’esperienza quotidiana e la preghiera in famiglia che possono, insieme alla catechesi, contribuire ad un’armonica educazione alla vita cristiana (don Giovanni Mariani, collaboratore del Servizio per la catechesi e liturgista).

I cambiamenti in atto sono molti e sentiamo, a volte, la fatica di stare al passo con i tempi. Per questo motivo la formazione è così importante, unita alla fiducia nell’azione di Dio, perché il Vangelo è capace di risuonare in ogni tempo e in ogni persona, di entrare in modo fecondo in ogni cultura. La competenza ed esperienza acquisita e una rinnovata fiducia ci aiuteranno a comunicare con gioia l’incontro con Gesù e con il suo Vangelo.

Appuntamenti online alle 15.30 e alle 21

Gli incontri online nei giorni 14, 17, 22 e 24 settembre, a scelta tra le 15.30 e le 21. La formazione avviene attraverso due momenti: l’ascolto delle relazioni e la lettura di un testo. Agli incontri partecipano autori competenti che hanno scritto le relazioni raccolte nel libro o nell’ebook Faccio nuove tutte le cose. Cambiamenti che ci interpellano, disponibile per tutti gli iscritti. Iscrizioni dal sito www.centroambrosiano.it selezionando «Quattro giorni», scegliendo se si desidera il libro stampato (indicando il luogo in cui ritirarlo) o l’ebook (inviato via mail). Le iscrizioni con il libro sono aperte fino al 7 settembre, quelle con ebook fino al 13 settembre.

Leggi anche

Dal 14 settembre
magnolia

La Quattro Giorni Comunità educanti sui cambiamenti che ci interpellano

Sul tema «Faccio nuove tutte le cose», edizione interamente online, con i quattro incontri proposti due volte, pomeriggio e sera nello stesso giorno