Grande partecipazione alle proposte rivolte a tutte le età: dopo il periodo di isolamento è emerso il desiderio di riallacciare relazioni. La ripresa sarà caratterizzata, dal 12 al 19 settembre, da iniziative in tutto il territorio diocesano

di Paolo INZAGHI

Ac giovani
Giovani a Santa Caterina

«Voglia di ritrovarsi, pregare e divertirsi, crescere in cultura e spiritualità, turni pieni, argomenti interessanti…». Il presidente dell’Azione cattolica ambrosiana, Gianni Borsa, è molto soddisfatto del successo registrato dalle proposte dell’associazione in questa prima parte dell’estate. Proprio in questi giorni, fino al 4 agosto, si sta svolgendo a Santa Caterina Valfurva l’ultimo turno, dedicato ai giovani dai 20 ai 30 anni, delle iniziative formative dell’Acr e del Settore giovani, che avevano preso il via il 14 giugno con i campi per bambini e ragazzi ed erano proseguiti con quelli per adolescenti e 18 enni. Poi la casa La Benedicta del Coe, storica sede delle estati di Ac, ospiterà per una settimana le famiglie. «Appena abbiamo aperto le iscrizioni i posti per l’Acr e gli Adolescenti sono andati esauriti in pochi giorni – spiegano al Centro diocesano di Ac in via Sant’Antonio -. Dopo il lungo periodo dell’isolamento le famiglie non vedevano l’ora di far vivere ai loro figli delle occasioni ricche di relazioni educative».

Nel frattempo anche gli adulti hanno già vissuto una settimana formativa itinerante in Puglia, sulle orme di don Tonino Bello e Aldo Moro. Un’altra li attende nelle Marche dal 16 al 22 agosto, per riflettere sul tema «C’è tempo». C’è invece ancora qualche posto disponibile per la settimana tra il 4 e l’11 settembre per gli anziani a Bocca di Magra, in Liguria (per iscriversi: tel. 02.58391328, orari d’ufficio; www.azionecattolicamilano.it). E in programma c’è anche il Campo di lavoro per gli studenti delle superiori (dal 22 al 27 agosto all’ostello del Monte Barro) e le passeggiate sul lago di Lecco sull’enciclica Laudato si’ (dall’8 al 14 agosto) per adulti e giovani.

Il ritorno alle attività in presenza e alle settimane residenziali ha fatto emergere nelle persone tanta voglia di ritrovarsi e camminare insieme. «È un ottimo segnale che sta incoraggiando i responsabili nella programmazione del prossimo anno», aggiunge il presidente Borsa. E infatti nell’agenda è già segnata la settimana dal 12 al 19 settembre: saranno 7 giorni di iniziative per tutte le fasce di età e nel territorio della diocesi. Un momento di partenza con slancio del nuovo anno. «Ci attende un tempo stimolante e ricco di impegni – ammette il presidente diocesano -. Porteremo il nostro contributo alla costituzione delle Assemblee sinodali nei decanati, offriremo formazione sul tema della sinodalità e ci prepareremo alla beatificazione di Armida Barelli».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi