Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

15 aprile

Antico e Nuovo Testamento, gli animatori dei Gruppi d’ascolto riuniti a Rho

Presso il Collegio degli Oblati giornata di riflessione e di formazione, con due relazioni della biblista Laura Invernizzi

di Matteo CRIMELLAResponsabile della Sezione Apostolato Biblico

13 Aprile 2018
Animatori dei Gruppi d'ascolto in Duomo per la Giornata diocesana della Parola di Dio

Domenica 15 aprile, a Rho, presso il Collegio degli Oblati, si rinnova l’annuale appuntamento formativo per gli animatori dei Gruppi di ascolto della Parola di Dio. Nel 2016 l’approfondimento aveva riguardato la misericordia nell’Antico e nel Nuovo Testamento. Nel 2017 la riflessione aveva preso in considerazione le dinamiche di gruppo.

Quest’anno, invece, si ragionerà sulla relazione fra Antico e Nuovo Testamento: un tema non semplice, ma davvero necessario. Dopo un anno di ascolto della prima sezione del libro dell’Esodo all’interno dei gruppi, da molte parti sorge la domanda sull’opportunità di leggere l’Antico Testamento. Se la pienezza della rivelazione è Gesù Cristo, perché attardarsi intorno a racconti dove spesso è di casa la violenza, dove ci sono vicende moralmente problematiche, dove addirittura pare emergere il volto di un Dio differente da quello manifestato da Gesù? Sono proprio queste le domande cui si vorrebbe offrire qualche risposta.

L’occasione di una giornata di approfondimento risponde a pennello al forte invito che l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, ha rivolto al clero e ai fedeli durante la Messa crismale del 29 marzo: «Credo che ogni comunità e ogni cristiano adulto debbano essere invitati a una verifica sui percorsi che sono offerti e su quelli che hanno praticato per valutarne l’effettiva utilità. Forse è venuto il momento di ripensare e rilanciare i Gruppi di ascolto della Parola, mettendo in evidenza che la parola è sempre vocazione, che l’ascolto è sempre invito a conversione e al discepolato, che la parola è come un seme che nel buon terreno produce frutti buoni».

Il titolo della giornata di approfondimento è «Non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. Il rapporto fra Antico e Nuovo Testamento». Si svolgerà dalle 9 alle 17.30 (celebrazione eucaristica compresa). La scelta del Collegio di Rho non è casuale. I Gruppi di ascolto, infatti, sono nati per impulso dei Padri rhodensi e se essi sono ormai diffusi in tutta la diocesi di Milano lo si deve alla nascosta e preziosa opera dei Padri missionari che, predicando le missioni popolari, hanno formato migliaia di animatori, hanno convinto ancora più persone a partecipare, lasciando dietro di sé un bel segno tangibile di rinnovamento spirituale continuo.

Terrà le due relazioni la professoressa Laura Invernizzi, biblista milanese, ausiliaria diocesana, docente di Antico Testamento presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale. Nel pomeriggio i lavori a gruppi permetteranno di approfondire il tema con un dialogo e un confronto fra gli stessi animatori.

Iscrizione online entro e non oltre il 12 aprile.

Info: tel. 02.58391315.

 

 

Programma

ore 9: accoglienza e iscrizioni ore 9.30: Lodi mattutine e saluto del responsabile dell’Apostolato biblico ore 10: prima relazione: «“Non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento”. Il rapporto fra Antico e Nuovo Testamento» (Laura Invernizzi) ore 11: break ore 11.30: seconda relazione: Presentazione di due testi, uno dell’Antico e l’altro del Nuovo Testamento (Laura Invernizzi) ore 13: pranzo ore 14.30: lavori a gruppi ore 16.30: Santa Messa