L’Azione cattolica propone una visione comunitaria della serie Usa «Modern love». Emanuele Villa, responsabile diocesano: «Al centro il valore della condivisione, della riflessione e del confronto anche sul tempo libero»

Emanuele Villa
Emanuele Villa

Gli adolescenti sono spettatori affezionati di serial e fiction sulle piattaforme on demand. Per non lascare da soli i ragazzi e le ragazze davanti allo schermo, in particolare in questo tempo di quarantena, l’Azione cattolica ambrosiana propone ai Giovanissimi (ragazzi e ragazze dai 14 ai 19 anni) una visione guidata e comunitaria (seppure a distanza) di alcune puntate di una delle serie più gettonate: Modern love.

L’iniziativa, che s’intitola AcPlay, ha preso il via venerdì scorso, quando è stato messo on-line nel gruppo Telegram dei Giovanissimi un video introduttivo curato da don Davide Brambilla, coadiutore dell’oratorio di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa a Milano ed esperto di cinema. Lunedì 23 novembre è fissato il primo incontro di gruppo (sulla piattaforma Zoom): alle 21 gli adolescenti vedranno in autonomia la puntata della serie intitolata “Quando il portiere è il tuo migliore amico” (lo possono fare dalla piattaforma Amazon prime) e, alle 21.30, in collegamento in diretta, ne discuteranno insieme con gli educatori ed esperti, anche a partire da alcune domande proposte da don Davide. La proposta si ripete, per altre puntate della serie, nelle prossime tre settimane fino al 14 dicembre.

«Ci siamo resi conto che queste settimane di lockdown, senza la possibilità di incontrare gli amici e fare sport, per gli adolescenti l’intrattenimento video rischia di diventare una delle poche attività possibili e finisce per innescare un “consumismo” senza senso critico e intere giornate in isolamento – spiega Emanuele Villa, responsabile diocesano dei Giovanissimi di Ac -. Per questo abbiamo ideato AcPlay che mettere al centro il valore della condivisione, della riflessione e del confronto su ciò che i ragazzi scelgono nel loro tempo libero».

La serie Modern love è una produzione statunitense del 2019 che racconta storie d’amore ispirandosi all’omonima rubrica Modern love del quotidiano New York Times. Il racconto è basato su vere storie che sono specchio delle relazioni sessuali e affettive in tutte le sfumature tipiche della società occidentale contemporanea, comprese questioni delicate come l’omosessualità.

L’iniziativa è rivolta a tutti coloro che fossero interessati.
Info: https://azionecattolicamilano.it/acplay/

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi