Incontro diocesano dei 75 rappresentanti dei gruppi di pastorale giovanile, associazioni e collegi universitari, al termine della prima tappa del percorso “Varcare la soglia”. Altri due appuntamenti previsti a Milano: 23 marzo e 18 maggio

giovani

Il termine della prima tappa del percorso di pastorale giovanile nell’Anno della fede “Varcare la Soglia”, dedicata alle “domande della fede”, gli Spinners, ovvero i giovani chiamati a narrare quanto hanno ascoltato nei loro gruppi giovanili riguardo la fede, si incontrano domenica 16 dicembre presso l’oratorio di Giussano alle 9.30 per mettere in comune i frutti del loro cammino e preparare insieme le domande che porranno all’Arcivescovo in occasione de “Il dialogo della fede” (24 gennaio – 14 febbraio).

Spinners è un termine inglese che può essere tradotto con “filatori/tessitori” o “narratori”. Per questo duplice significato è stato assunto per denominare quei giovani (uno o due) che liberamente ogni gruppo, associazione e movimento ha scelto come collegamento tra il gruppo stesso e l’Arcivescovo. Questi giovani sono chiamati a tessere legami diocesani tra loro e con l’Arcivescovo e saranno chiamati a narrare quanto avranno ascoltato nelle loro realtà d’origine.

L’esperienza richiesta agli Spinners è duplice: di servizio, come collegamento tra il “centro” della Diocesi e le varie articolazioni; di Chiesa, vivendo alcuni momenti comunitari nel confronto, nella preghiera e nella festa. Per loro sono previsti tre incontri diocesani, quello di domenica a Giussano e gli altri due, sabato 23 marzo e sabato 18 maggio, a Milano. Il programma dettagliato degli incontri viene comunicato di volta in volta dal Servizio Giovani della Diocesi ai singoli Spinners e ai loro educatori.

Durante l’incontro diocesano si radunano per raccontare e condividere testimonianze e riflessioni sulla fede, dopo aver posto la loro attenzione verso gli amici, i gruppi e le associazione di riferimento, lasciandosi stupire dai loro racconti e interrogare dalle domande e provocazioni. Un lavoro intrapreso dai singoli e dai gruppi giovanili sul territorio diocesano dal mese di ottobre a oggi. Sono 75 i giovani Spinners, rappresentanti dei gruppi giovanili, delle associazioni e dei collegi universitari diocesani, che si sono preparati all’appuntamento di domenica prendendo spunto dalla semplice, ma immediata poesia di Mary Oliver (poetessa del Massachusetts, classe 1935): Instructions for living a life. Pay attention. Be astonished. Tell about it (Istruzioni per vivere una vita. Fai attenzione. Stupisciti. Raccontalo).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi