Dopo il Discorso alla Città di venerdì 4 dicembre, il cardinale Tettamanzi presiederà in Basilica il Pontificale di lunedì 7. Martedì 8, in Duomo, il Pontificale sarà invece presieduto dal cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano


Redazione

Un intenso calendario di celebrazioni caratterizza questo “ponte” festivo di inizio dicembre.
Dapprima le celebrazioni santambrosiane nella Basilica intitolata al Santo patrono della Diocesi, aperte, venerdì 4 dicembre, dalla Liturgia vespertina nella quale il cardinale Tettamanzi rivolgerà alla città e alla diocesi il suo messaggio. Lunedì 7 dicembre, festa di Sant’Ambrogio, alle 10.30 il solenne Pontificale presieduto dal cardinale Tettamanzi, con l’accompagnamento della Cappella musicale del Duomo di Milano, diretta dal maestro don Claudio Burgio.
Al termine del Pontificale l’Arcivescovo renderà omaggio a S. Ambrogio scendendo nella cripta che ne conserva le spoglie, interessata da un importante restauro che ha comportato la sostituzione del pavimento, l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione a led e la pulitura delle tombe, oltre alla realizzazione di un nuovo sistema di deumidificazione per una miglior conservazione delle spoglie del Santo (anche lo scheletro di S. Ambrogio è stato oggetto di un’accurata ripulitura).
Nel pomeriggio, alle 17, la S. Messa presieduta dall’Abate di S. Ambrogio, monsignor Erminio De Scalzi; sarà presente la Cappella musicale della Basilica, diretta dal maestro Giovanni Scomparin. Nella stessa giornata messe anche alle 8, 9, 12.15, 18 e 19.
Martedì 8 dicembre, festa di Maria Immacolata, alle 11, in Duomo, il Pontificale presieduto dal cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, e concelebrato dall’Arcivescovo. Prima della Messa i due cardinali visiteranno la Biblioteca-Pinacoteca Ambrosiana, nella data esatta del IV centenario dell’apertura al pubblico, l’8 dicembre 1609, della prestigiosa istituzione voluta da Federico Borromeo. Testimonierà la straordinarietà dell’evento, anche la presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, da sempre appassionato promotore della cultura del nostro Paese.
Una visita, quella del Segretario di Stato, che sottolinea il legame tra Milano e Roma: basti ricordare il famoso detto di tradizione ambrosiana, «Ubi Petrus ibi ecclesia mediolanensis» («Dove è Pietro, è la Chiesa di Milano»). E, questo naturalmente, considerando anzitutto la vita pastorale della Diocesi nel suo insieme ecclesiale con la guida episcopale del cardinale Dionigi Tettamanzi, ma anche valutando, lungo i secoli, l’impegno delle istituzioni culturali, come appunto l’Ambrosiana, che, con la Biblioteca Apostolica Vaticana, è tra le più famose collezioni di libri antichi e moderni al mondo.
Un intenso calendario di celebrazioni caratterizza questo “ponte” festivo di inizio dicembre.Dapprima le celebrazioni santambrosiane nella Basilica intitolata al Santo patrono della Diocesi, aperte, venerdì 4 dicembre, dalla Liturgia vespertina nella quale il cardinale Tettamanzi rivolgerà alla città e alla diocesi il suo messaggio. Lunedì 7 dicembre, festa di Sant’Ambrogio, alle 10.30 il solenne Pontificale presieduto dal cardinale Tettamanzi, con l’accompagnamento della Cappella musicale del Duomo di Milano, diretta dal maestro don Claudio Burgio.Al termine del Pontificale l’Arcivescovo renderà omaggio a S. Ambrogio scendendo nella cripta che ne conserva le spoglie, interessata da un importante restauro che ha comportato la sostituzione del pavimento, l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione a led e la pulitura delle tombe, oltre alla realizzazione di un nuovo sistema di deumidificazione per una miglior conservazione delle spoglie del Santo (anche lo scheletro di S. Ambrogio è stato oggetto di un’accurata ripulitura).Nel pomeriggio, alle 17, la S. Messa presieduta dall’Abate di S. Ambrogio, monsignor Erminio De Scalzi; sarà presente la Cappella musicale della Basilica, diretta dal maestro Giovanni Scomparin. Nella stessa giornata messe anche alle 8, 9, 12.15, 18 e 19.Martedì 8 dicembre, festa di Maria Immacolata, alle 11, in Duomo, il Pontificale presieduto dal cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, e concelebrato dall’Arcivescovo. Prima della Messa i due cardinali visiteranno la Biblioteca-Pinacoteca Ambrosiana, nella data esatta del IV centenario dell’apertura al pubblico, l’8 dicembre 1609, della prestigiosa istituzione voluta da Federico Borromeo. Testimonierà la straordinarietà dell’evento, anche la presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, da sempre appassionato promotore della cultura del nostro Paese.Una visita, quella del Segretario di Stato, che sottolinea il legame tra Milano e Roma: basti ricordare il famoso detto di tradizione ambrosiana, «Ubi Petrus ibi ecclesia mediolanensis» («Dove è Pietro, è la Chiesa di Milano»). E, questo naturalmente, considerando anzitutto la vita pastorale della Diocesi nel suo insieme ecclesiale con la guida episcopale del cardinale Dionigi Tettamanzi, ma anche valutando, lungo i secoli, l’impegno delle istituzioni culturali, come appunto l’Ambrosiana, che, con la Biblioteca Apostolica Vaticana, è tra le più famose collezioni di libri antichi e moderni al mondo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi