L'arcivescovo Tettamanzi parla a tutti i fedeli con un testo, diffuso domenica 19 in 500 mila copie, che spiega come cambia la messa ambrosiana. Anche la giornata dei responsabili dei gruppi liturgici, il 25 ottobre, verterà su questo tema


Redazione

22/10/2008

Si avvicina l’entrata in vigore dell’uso del nuovo Lezionario ambrosiano, con la prima domenica di Avvento. L’Arcivescovo ha scritto, intanto, una lettera di presentazione a tutti fedeli, diffusa in 500 mila copie nelle parrocchie domenica 19 ottobre, nel giorno della solennità per la Dedicazione della Cattedrale.

Inoltre, sabato 25 ottobre dalle ore 9.30 alle 12.30 a Milano, presso l’auditorium del Centro San Fedele (via Hoepli, 3/b), si terrà la Giornata diocesana per i responsabili dei gruppi liturgici (in totale circa 500-600 persone), che quest’anno, alla VII edizione, sarà dedicata appunto al tema «Celebrare col nuovo Lezionario Ambrosiano».

Aprirà i lavori una meditazione tenuta da monsignor Luigi Manganini, Vicario episcopale per l’evangelizzazione e i sacramenti. Farà seguito una lezione su un momento celebrativo peculiare, proprio della nostra Chiesa: la celebrazione vigiliare ambrosiana, con don Norberto Valli, membro della Congregazione del rito ambrosiano. L’incontro si concluderà con una comunicazione circa l’animazione musicale delle vigilie ambrosiane: saranno proposti dei sussidi, utili ai diversi momenti in canto della liturgia vigiliare e ai ritornelli dei salmi responsoriali.

Per informazioni sulla giornata: Servizio per la pastorale liturgica (tel. 02.85.56.345; e-mail: liturgia@diocesi.milano.it). Per conoscere le novità e le peculiarità del nuovo Lezionario ambrosiano, si veda la pagina web dedicata, che offre ogni giorno informazioni utili, sotto forma di domanda e risposta.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi