La nostra regione ha contribuito attivamente all'iniziativa lanciata dal Forum delle Associazioni Familiari. Oltre un milione le firme complessivamente consegnate al presidente della Repubblica Napolitano


Redazione

27/05/2008

Il Forum delle Associazioni Familiari ha recentemente consegnato al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, oltre un milione di firme raccolte per la petizione su “Un fisco a misura di famiglia”. Hanno aderito all’iniziativa 250 associazioni che hanno sviluppato un lavoro soprattutto a livello locale e sul territorio. La Lombardia, in particolare, ha dato un grandissimo contributo, come testimoniano le 250 mila firme raccolte.

«Ancora una volta la società lombarda ha dimostrato la sua grande vivacità a livello di base, mobilitandosi a favore di una proposta che vuole assicurare un futuro al nostro Paese attraverso il sostegno della famiglia e ai suoi compiti di cura ed educativi». Così ha commentato i dati il presidente del Forum delle Associazioni Familiari della Lombardia, Ernesto Mainardi, che ha poi continuato: «Tantissime famiglie, gruppi spontanei e associazioni, in centinaia e centinaia di Comuni lombardi hanno dato vita a una straordinaria mobilitazione che ha toccato tutte le province lombarde. È ora dovere dei responsabili politici ascoltare e sostenere le famiglie».

Ricevendo in Vaticano i rappresentanti del Forum lo scorso 16 maggio, Benedetto XVI li ha lodati per il loro impegno «di mobilitare i cittadini a sostegno dell’iniziativa per “Un fisco a misura di famiglia”, affinché i Governi promuovano una politica familiare che offra la possibilità concreta ai genitori di avere dei figli ed educarli in famiglia».

Ricordando che «un’azione politica, che voglia guardare al futuro con lungimiranza, non può non porre la famiglia al centro della sua attenzione e della sua programmazione», il Papa ha anche sottolineato come il Forum possa rappresentare «uno strumento quanto mai opportuno per meglio attuare lo spirito della Carta dei diritti della Famiglia», di cui quest’anno ricorre il 25° di promulgazione.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi