«Il futuro nel passato», l’ispirazione poetica di Pessoa guiderà la riflessione e il dibattito in programma negli spazi di BASE

società

«Hanno tutti, come me, il futuro nel passato», scriveva Pessoa insistendo sull’impossibilità di generare presente e futuro prescindendo dall’apertura alle tracce del passato. L’ispirazione offerta dal poeta portoghese è il motivo scelto per la Terza Giornata della Generatività Sociale promossa dallo stesso Archivio, con il sostegno di Gruppo Unipol, Fondazione Cattolica Assicurazioni e Fondazione Cariplo. L’evento si terrà a Milano presso BASE (via Bergognone 34), sabato 2 dicembre a partire dalle 10.30.

La generatività sociale è un agire che ammette l’esistenza di un prima, un adesso e un dopo, tra loro in relazione e che, proprio in virtù di questa reciprocità, è capace di generare continuamente il nuovo e ridare vita alle forme sociali. «La generatività è un’azione che si assume la responsabilità del proprio darsi, accettando di radicarsi a un’origine per essere aperti a ciò che non si conosce ancora. È un’azione consapevole, diretta a uno scopo liberamente scelto di mantenere viva quell’infinita trama di interdipendenze che è la Vita», racconta Mauro Magatti, responsabile scientifico dell’Archivio della generatività sociale, un progetto promosso dal Centro di ricerca ARC dell’Università Cattolica di Milano e dall’Istituto Luigi Sturzo di Roma.

Quando l’essere umano non si apre al mondo, ci può essere solo stagnazione e impoverimento, personale e collettivo. Un avvilupparsi autoreferenziale negli ultimi decenni è diventato sterile sistema. La crisi iniziata nel 2008 ha svelato l’insostenibilità di un intero modello economico e sociale che ha oscurato l’interdipendenza tra i mondi umano, sociale, economico e ambientale. Siamo a un bivio storico, occorre ripensare il mondo e noi stessi. È necessario un cambio di paradigma e la generatività sociale è una via per dare vita a un nuovo convivere sostenibile e contributivo.

Intento dell’appuntamento del 2 dicembre è quello di contaminare e accrescere una comunità che diventa promotrice e testimone di un traghettamento possibile. Alcune esperienze raccolte in questi anni nell’Archivio dialogheranno con esperti del settore economico e sociale per riflettere insieme e ispirare in molti altri il desiderio di iniziare il nuovo. Tra le realtà presenti alla Terza Giornata, CasermArcheologica di Sansepolcro, uno spazio laboratoriale recuperato da una vecchia caserma e attualmente dedicato all’arte contemporanea con percorsi espositivi, mostre permanenti di artisti in residenza e percorsi di coinvolgimento della cittadinanza; Piano C, spazio milanese attivo nella sperimentazione di un nuovo modello di conciliazione famiglia-lavoro; Lurisia, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di acque e bevande.

Contribuiranno alla riflessione Mauro Magatti, Leonardo Becchetti, Chiara Giaccardi, Silvano Petrosino, Johnny Dotti, Andrea Rapaccini, Fabrizio D’Angelo, Sofia Borri, Alessandro Invernizzi e Ilaria Margutti. Condurrà la mattinata Elisabetta Soglio del Corriere della sera. Le ispirazioni e i paradigmi si mescoleranno a momenti artistici di co-creazione.

È necessario accreditarsi all’evento: www.eventbrite.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi