Per la prossima stagione un ricco programma di eventi e proposte culturali. Il 27 marzo una giornata speciale dedicata al ricordo di mons. Pasquale Macchi.

Villa Cagnola Gazzada

Villa Cagnola presenta per la prossima stagione un ricco programma di eventi e proposte culturali.

Il Direttore di Villa Cagnola, mons. Eros Monti spiega: «Dopo il successo di pubblico degli eventi che abbiamo presentato nei mesi scorsi, siamo particolarmente lieti di poter offrire, ancora una volta, un panorama molto esteso e variegato di appuntamenti di cultura, arte e fede. Il desiderio principale è che sempre più persone, animate da interessi culturali e curiosità intellettuali diverse, possano incontrarsi a Villa Cagnola, e trovare in questa dimora storica un luogo privilegiato non solo per una visita occasionale, ma per percorsi di approfondimento, per una giornata di studio, per appropriarsi di nuovi strumenti di lettura della complessa realtà contemporanea».

Nella linea dei convegni di studio, preceduti da una serata aperta a tutti, il primo appuntamento del 2017 è il convegno intitolato: “Lutero, la Riforma e le arti. L’articolato rapporto con la pittura, la musica e il cinema”, in calendario dal 23 al 25 febbraio.

Si prosegue con il consolidato ciclo di incontri de I Lunedì dell’Arte (quest’anno saranno 3: il 6, il 13, 20 marzo), giunto alla sua terza edizione e aperto a tutti, che intende avvicinare molti alla lettura di un’opera d’arte, solitamente a soggetto religioso. Saranno esaminate da vicino alcune opere conservate nella Collezione Cagnola, alla luce della storia dell’arte e della tradizione occidentale ed orientale, per metterne in luce originalità e parallelismi.

Il 27 marzo è prevista una serata di commemorazione di Mons. Pasquale Macchi, in occasione della pubblicazione di un volume interamente dedicato a lui, curato con sapienza da mons. Adriano Caprioli: Mons. Pasquale Macchi. Per una biografia spirituale. Sono previsti interventi di S.E. Mons. Luigi Stucchi, di S.E. Mons. Adriano Caprioli, del Card. Attilio Nicora e della Prof.ssa Giselda Adornato. Un’opera di 344 pagine che ha potuto fruire dell’apporto di una ventina di autori, che sarà presentata a Villa Cagnola in sala Paolo VI lunedì 27 marzo dalle 18:30 alle 20:00; incontro anch’esso aperto a tutti, ad accesso libero.

A fine marzo inizia anche il corso: “Il mobile antico. Come conoscerlo, conservarlo, valorizzarlo” realizzato con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti della provincia di Varese e dell’Associazione antiquari e restauratori. Un corso “mirato”, specialistico, per chi ama o possiede mobili artistici ed intende conoscerne meglio peculiarità e limiti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi