Presentazione in Ambrosiana del libro "Tra cultura, diritto e religione", ad oggi la ricerca più completa sulla storia della presenza ebraica nel territorio lombardo.

Ebrei sinagoga maria beatrice ferri

Mercoledì 12 marzo alle ore 15.30 presso la Biblioteca Ambrosiana, il Prefetto monsignor Franco Buzzi e il Vice Prefetto monsignor Piefrancesco Fumagalli, assieme ai docenti Gigliola Di Renzo Villata e Silvio Ferrari dell’Università degli Studi di Milano presentano il volume intitolato “Tra cultura, diritto e religione. Sinagoghe e cimiteri ebraici in Lombardia” (Corberi Sapori, Milano, 2013, a cura di Stefania Salvi, con una presentazione di G. Di Renzo Villata, S. Ferrari, E. Rambaldi).

Si tratta del libro più completo finora pubblicato sulla storia della presenza ebraica in Lombardia. Ampio e corposo, accattivante per il tema trattato e per la sua unicità, il libro si divide in due sezioni. La prima, intitolata “Catalogo”, è composta dalle schede di tutte le sinagoghe attualmente esistenti e dei cimiteri ebraici presenti sul territorio lombardo. Si sono occupati dell’indagine gli architetti Ludovico Bettoni, Claudia Bonora Previdi, Marida Brignani, Alessandra Castelbarco, Marco Di Nallo, Agnese Dionisio, Laura Giacomini, Lucia Tenconi.

A seguito della trattazione sui luoghi ebraici della provincia di Milano, è pubblicata una sezione dedicata agli epitaffi del Cimitero Monumentale e del Cimitero Maggiore di Milano – il “Musocco” – a cura di Anna Linda Callow. Per la provincia di Como una scheda è dedicata al Cimitero ebraico di Monte Olimpino, a Como, e per la zona del cremonese sono presentati la sinagoga in Palazzo Gonzaga e il cimitero israelita di Ostiano.

Mantova e il suo territorio dimostrano un profondo legame storico con l’ebraismo: le sinagoghe e i cimiteri ebraici nel capoluogo, a Bozzolo, a Pomponesco, a Revere, a Rivarolo Mantovano, a Sabbioneta, a Sermide, a Viadana sono testimoni dell’ospitalità che questa zona diede agli ebrei. Chiude questa ricerca approfondita un elenco dei luoghi scomparsi che testimoniano la storia della presenza di ebrei in Lombardia lungo l’arco dei secoli.

La seconda sezione, dedicata ai “Saggi”, ospita sei interessanti e completi contributi di alcuni studiosi della storia dell’ebraismo in epoca moderna e contemporanea: Michela Beatrice Ferri: “Pregare con lo sguardo rivolto verso Gerusalemme. Le Sinagoghe in Lombardia”, Paolo Luca Bernardini, “Gli ebrei di Mantova dall’assolutismo illuminato all’emancipazione democratica: per un quadro d’insieme”, Stefania Tatiana Salvi, “Gli ebrei a Milano nel secolo dell’emancipazione: alcune riflessioni”, Laura Moneta, “Uno sguardo sulla Lombardia ebraica del Novecento: il caso della Comunità di Milano”, Saverio Gentile, “La persecuzione giuridica del fascismo contro gli ebrei (1938-1945)”, Matteo Nacci, “La tutela dei beni culturali ebraici di interesse religioso in Lombardia: breve analisi normativa”.

Il volume si chiude con un “Glossario” dei termini ebraici, a cura di Michela Beatrice Ferri.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi