Seminari e concerti organizzati dalla Civica Scuola di musica "Zelioli" in luoghi significativi della città (compreso il campanile della basilica di San Nicolò!).

Uno spettacolo teatrale e musicale nel campanile della basilica di Lecco: questo il momento clou delle Giornate di musica antica, un’iniziativa didattica e culturale di ampio respiro che si svolgerà a Lecco dal 31 agosto al 2 settembre. La proposta è del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” di Lecco ed è finalizzata a creare un punto di riferimento di alto livello sul repertorio medievale, rinascimentale e del primo Seicento: seminari, conferenze, concerti animeranno per tre giorni la città, offrendo una full immersion che valorizza anche luoghi significativi, ma poco conosciuti. È realizzata dalla Fondazione Clerici con il contributo della Fondazione della Provincia di Lecco e del partner tecnico Formatech, in collaborazione con Res Musica, Comune di Barzio e la scuola civica Artemia di Osio Sopra.
La sezione didattica, che si svolge nella sede di Villa Gomes, prevede una masterclass rivolta a cantanti e strumentisti professionisti e ad amatori di buon livello interessati ad approfondire la musica del periodo fra Cinque e Seicento. In questa prima edizione, il focus è posto sul repertorio profano, allo scopo di realizzare lo spettacolo sulla musica all’epoca dei Promessi sposi che sarà presentato proprio nel campanile.
I docenti sono Roberto Balconi (canto e ensemble rinascimentale), Nicola Sansone (flauto dolce e musica d’insieme), Angelo Rusconi (storia e notazione), Walter Chinaglia (organaria). La quota di partecipazione è di euro 100 (è possibile iscriversi come uditori al costo di euro 50). Per informazioni e iscrizioni scrivere alla email info@civicalecco.org o telefonare al n. 392 4671504.
Intenso anche il programma dei concerti, tutti a ingresso libero. Si apre venerdì 31 agosto alle ore 21.15 a Lecco presso la chiesa di Santa Marta con uno spettacolare concerto dedicato alla musica per voci, fiati e organo interpretata da UtFaSol Ensemble e dall’Ensemble vocale e strumentale “G. Carissimi”.
Due sono gli appuntamenti di sabato 1 settembre: alle ore 16 nella Chiesa parrocchiale di Barzio UtFaSol Ensemble fa risuonare pezzi per cornetti e tromboni, illustrando le caratteristiche di questi strumenti. Alla sera, alle ore 21.15 a Lecco nella chiesa di San Carlo a Castello è la volta dei Due organi di Claudio Monteverdi, una lezione-concerto a cura di Walter Chinaglia che ci porterà nel cuore dell’organaria antica con la partecipazione di Massimo Borassi all’organo e Marco Dell’Oro al cornetto.
Gran finale domenica 2 settembre alle ore 16.45 nel Campanile della Basilica di S. Nicolò, con lo spettacolo Che si canta per Milan – Musica al tempo dei Promessi sposi: un sorprendente viaggio nei canti popolari in voga a Milano all’inizio del Seicento, descritti da un cantore dell’epoca e ritrovati nelle rielaborazioni di compositori colti. L’attore Michele Fiocchi, nei panni del cantastorie, farà da guida al pubblico, che sarà accolto per la prima volta ad ascoltare musica nello storico edificio. A docenti e allievi dei corsi si affianca la liutista Elisa La Marca.
Dato il numero limitato di posti disponibili è obbligatoria la prenotazione entro venerdì 31 agosto alla email info@civicalecco.org Oltre allo spettacolo, è prevista la visita guidata alla torre campanaria, dalla quale è possibile ammirare un panorama unico sul lago e le montagne. L’ingresso prevede un’offerta libera alle guide che curano la visita.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi