Nel nuovo appuntamento della Scuola della Cattedrale, Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, e Giovanni Maria Vian, direttore dell'Osservatore romano, dialogano con mons. Borgonovo, Arciprete del Duomo, sul beato Paolo VI.

Montini Vian Paolo VI Marietti

Nel giorno della memoria liturgica del beato Paolo VI, la Scuola della Cattedrale, presieduta da mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo di Milano, rende omaggio al grande pontefice con la presentazione del volume G.B. Montini, Un uomo come voi. Testi scelti 1914-1978, a cura di Giovanni Maria Vian (Marietti 1820) che si terrà lunedì 30 maggio 2016 alle ore 18.30 presso la Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo di Milano (Piazza del Duomo, 14/a).

La presentazione del volume, coordinata da Armando Torno, vedrà gli interventi di Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera e di Giovanni Maria Vian, direttore de L’Osservatore Romano. Le conclusioni saranno tenute da mons. Gianantonio Borgonovo.

«Voi avete davanti un uomo come voi; egli è vostro fratello […] Oh! Voi sapete chi siamo; e, qualunque sia l’opinione che voi avete sul pontefice di Roma, voi conoscete la nostra missione; siamo portatori d’un messaggio per tutta l’umanità».

In queste parole di Giovanni Battista Montini nel discorso alle Nazioni Unite c’è tutto l’uomo e il cristiano divenuto papa. Ma chi era il pontefice che scelse per sé il nome di san Paolo? Abituato a riflettere su se stesso, Montini scrisse sempre moltissimo, anche da papa: appunti personali, lettere, articoli, discorsi. All’interiorità e alla vicenda esteriore dell’uomo e del cristiano introduce questa scelta di scritti che si estendono con un’impressionante coerenza, anche stilistica, per oltre un sessantennio.

Come ha ricordato papa Francesco in occasione della beatificazione di Montini, «Nelle sue annotazioni personali, il grande timoniere del Concilio, all’indomani della chiusura dell’Assise conciliare, scrisse: “Forse il Signore mi ha chiamato e mi tiene a questo servizio non tanto perché io vi abbia qualche attitudine, o affinché io governi e salvi la Chiesa dalle sue presenti difficoltà, ma perché io soffra qualche cosa per la Chiesa, e sia chiaro che Egli, e non altri, la guida e la salva”. In questa umiltà risplende la grandezza del Beato Paolo VI che, mentre si profilava una società secolarizzata e ostile, ha saputo condurre con saggezza lungimirante – e talvolta in solitudine – il timone della barca di Pietro senza perdere mai la gioia e la fiducia nel Signore».

L’ingresso alla presentazione del volume è libero fino ad esaurimento posti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi