Dal 10 dicembre l'esposizione «La bellezza del sacro» alla Fondazione Stelline a Milano, attraverso una significativa selezione di immagini d'epoca e contemporanee, celebra il centenario della scuola d'arte fondata da monsignor Polvara nel 1921, cantiere tra i più prolifici nel rapporto tra la Chiesa e le arti.

In occasione del centenario della celebre scuola milanese di arti per la liturgia, dal 10 dicembre 2021 al 16 gennaio 2022 la Fondazione Stelline ospita la mostra La bellezza del sacro. Milano e la Scuola Beato Angelico 1921-2021, a cura di Jacopo Benedetti, Umberto Bordoni, Riccardo Cavallaro, Alessandro Nanni con Giovanni Chiaramonte.

Una storia per immagini
Attingendo alla straordinaria ricchezza dell’archivio fotografico della Scuola Beato Angelico, il percorso espositivo della mostra – allestita nel Quadriportico della Fondazione Stelline – offre una narrazione che attraverso 40 fotografie e testi descrittivi, affronta per temi lo sviluppo del rapporto tra la Scuola e il contesto civile ed ecclesiale. In particolare vuole offrire ai visitatori una panoramica sugli aspetti che in un secolo hanno legato indissolubilmente l’istituzione alla città che la accoglie.

La mostra vuole, infatti, riflettere e porre in luce il contributo offerto dalla Scuola, durante questo suo secolo di vita, in particolare alla città di Milano e al territorio lombardo, indicando al contempo le linee per una sua rinnovata presenza nell’attuale contesto cittadino e internazionale.

Fondata nel 1921 da mons. Polvara
Fondata nel capoluogo lombardo nel 1921 da mons. Giuseppe Polvara, la Scuola Beato Angelico è espressione italiana del movimento liturgico e del dialogo tra la Chiesa e le arti: in questi cento anni di presenza, infatti, ha costruito, restaurato, adeguato e decorato centinaia di chiese sul territorio nazionale e all’estero, formando migliaia di allievi tra cui il fotografo Gabriele Basilico, il regista Ermanno Olmi, l’architetto Mario Botta, gli artisti Marcello Chiarenza e Adrian Paci.

Un contributo importante per Milano e l’Italia
Il percorso espositivo vuole documentare lo sviluppo dell’artigianato e la nascita del design per la produzione di suppellettile liturgica; l’impegno sia per la progettazione e la costruzione di nuove chiese, sia per il restauro e la valorizzazione dei beni architettonici ecclesiali; la nascita della Famiglia Beato Angelico e l’opera di restauro e valorizzazione della basilica e dell’oratorio di San Pietro al Monte a Civate (Lecco); il lavoro di fotografi nazionali e internazionali che, attraverso la propria opera, hanno contribuito allo sviluppo della nuova identità visiva della rivista Arte Cristiana. Infine, il contributo che la nascita di una Scuola d’arte nella Milano degli anni Venti – dove vedono la luce importanti istituzioni quali la Triennale e l’Università Cattolica – ha offerto alla città.

A partire dagli anni dei cardinali Schuster e Montini, infatti, la Scuola Beato Angelico – oggi una Fondazione di Culto legata alla Diocesi di Milano e presieduta da mons. Luca Bressan – partecipa allo sviluppo moderno di Milano e del territorio lombardo attraverso la promozione della formazione e dello studio dell’arte cristiana, la produzione di arte per la liturgia e il restauro del patrimonio locale.

A tal proposito occorre citare l’impegno della Famiglia Beato Angelico e l’opera svolta dalla Scuola a San Pietro al Monte, sopra Civate, sito in attesa del riconoscimento di “patrimonio dell’umanità” da parte dell’Unesco.

Eventi per il centenario
La nascita della Scuola è da iscriversi all’interno del fenomeno più ampio di genesi e “genealogia” del mondo del design in terra lombarda, argomento che sarà oggetto di un apposito convegno in programma nel 2022.

La bellezza del sacro. Milano e la Scuola Beato Angelico 1921-2021 rientra nel calendario degli eventi organizzati per i 100 anni della Scuola Beato Angelico, tra cui vi è anche il concerto “Musica e parole per il Centenario” del M° Claudio Maria Cardani (13 dicembre 2021, h. 17.30, presso la Chiesa della Trasfigurazione in viale San Gimignano 19 a Milano).

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi