Una giornata di studio promossa sabato 19 settembre 2015 dall'Accademia delle Antiche Civiltà in collaborazione con la Biblioteca Ambrosiana. Su un tema in sintonia con Expo.

ambrosiana

L’Accademia delle Antiche Civiltà, AdAC, offre corsi e seminari a carattere filologico, linguistico, storico e archeologico per una conoscenza approfondita delle civiltà del Vicino Oriente antico. La didattica viene svolta da docenti universitari e si rivolge a un pubblico di studenti e di cultori della materia. Ogni anno il comitato scientifico di Adac organizza un convegno che nel 2015, anno dell’Esposizione universale dedicata al cibo, si intitola «Le spezie. Come l’Oriente ha “aromatizzato” l’Occidente».

Il convegno si svolgerà sabato 19 settembre 2015 presso la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano ed è organizzato in collaborazione con la stessa Biblioteca Ambrosiana.

Nel corso della giornata di studio si indagheranno i molteplici aspetti del commercio delle spezie, i luoghi favolosi della loro provenienza, i viaggi avventurosi compiuti dai mercanti attraverso territori sterminati. Come le spezie siano state utilizzate quale ingrediente fondamentale delle cucine di tutto il mondo, da quella popolare a quella raffinata, dai banchetti alle libagioni per gli dèi; dai pranzi solenni fino ai pasti apparecchiati in ricordo dei defunti. Senza trascurare l’utilizzo delle spezie in campo medico e cosmetico.

Le rotte mercantili si estendevano per terra e per mare, per migliaia di chilometri. Le merci venivano trasportate con regolarità da una parte all’altra del mondo conosciuto, da Oriente a Occidente e viceversa. Dalla Cina, dall’India, dall’Arabia le carovane di cammelli percorrevano un dedalo di strade valicando montagne, superando deserti, città, villaggi, empori e caravanserragli; incontrando tribù e popoli di diverse lingue, unendo così l’Asia centrale, la Cina col Vicino Oriente e il Mediterraneo.

Le piroghe dei mercanti seguivano i ritmi mutevoli dei venti oceanici facendo rotta verso le isole dell’Oceano Indiano e del Pacifico, tra cui Formosa, le Molucche, Giava, Ceylon. Dalla costa cinese, dall’Indocina, dalla penisola indiana, raggiungevano il Mar Arabico e il Mar Rosso. E dopo un breve tratto via terra, arrivavano ad Alessandria e a Gaza, nel Mediterraneo.

Gli interventi saranno diretti a un inquadramento delle spezie nel mondo antico, dalle terre di origine alle loro qualità, dagli usi alle modalità, dalle vie di transito alla descrizione dei convogli, dai magazzini ai mezzi di scambio.

L’iscrizione al convegno è gratuita ma obbligatoria.
Per iscrizioni: Fondazione Terra Santa tel. 02 34592679, cell.347 8101823
Email: convegno2015@antichecivilta.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi