Un ciclo di opere ispirate al celebre "Cristo morto" del Mantegna, esposto fino al 18 ottobre a Villa Clerici a Milano.

anastasis

Organizzata in collaborazione con Isorropia Homegallery, la mostra Resurrectio in corso fino al prossimo 18 ottobre presso la Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei di Villa Clerici a Milano (via Terruggia, 8/14) presenta 21 opere dell’artista Agostino Arrivabene.

Al centro della mostra quattro grandi tele: il trittico Resurrectio Christi che, partendo da una reinterpretazione del Cristo Morto del Mantegna, contempla l’evento della risurrezione fermandosi sulla soglia dei primi istanti di questo mistero; e la grande tela dell’Anastasis che traduce in immagine la luce che ha impresso l’icona per eccellenza di Cristo: la sindone. In precedenza, queste quattro opere sono state esposte solo una volta nel 2016 presso la Casa del Mantegna a Mantova.

L’intero percorso espositivo sviluppa con opere inedite il tema del corpo, con le sue ferite ma anche la capacità di trasformazione e di rinascita, come luogo privilegiato per esplorare il linguaggio del sacro. La mostra espone anche dipinti su tavola, legno fossile e seta. Estremamente raffinati sono i lavori che vedono l’utilizzo della tecnica dell’encausto a freddo, metodo oggi raramente utilizzato e che l’artista ha recuperato sulla base dei testi antichi di Plinio il Vecchio.

La mostra Resurrectio costituisce la prima collaborazione tra la raccolta museale della GASC e Isorropia Homegallery (associazione culturale no profit) nel comune intento di esplorare i linguaggi dell’arte contemporanea.

Orari di apertura: giovedì e venerdì 14.30-17.30; sabato 14.30-18.30. Biglietto unico Mostra + Museo: intero € 5.00, ridotto € 3, gruppi, scuole e parrocchie € 3.00. Abbonamento Card Musei Lombardia, gratuito

Per informazioni: www.villaclerici.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi