Invitati gli ex alunni della Scuola, gli artisti e le associazioni culturali. Presiede il Vicario generale, mons. Delpini. Un'occasione anche per ricordare don Vincenzo Gatti, recentemente scomparso.

Angelico

Come ogni anno, a partire dal 1921, il 18 febbraio, giorno anniversario della morte del grande artista, il frate domenicano Beato Angelico, – proclamato beato da S. Giovanni Paolo II nel 1984-, la Scuola Beato Angelico invita gli artisti di tutte le Arti e in particolare i pittori, di cui il beato è patrono, a celebrare una solenne eucaristia in devota memoria.

È occasione per gli artisti di ritrovarsi insieme in un gesto di fede e di preghiera, per santificare la loro missione di evangelizzazione per la via della Bellezza.

Giovedì 18 febbraio,  la Famiglia Beato Angelico nella Sede di Viale San Gimignano 19 – alle ore 18.00 – invita  artisti e  amici  a venerare il loro Patrono.

Presiederà la concelebrazione mons. Mario Delpini Vicario Generale della Diocesi di Milano.

I sacerdoti che intendono concelebrare sono pregati di portare camice personale e stola bianca.

L’invito è rivolto agli ex-alunni della Scuola, ad ogni credente e amante del bello, a tutte le Associazioni e Centri culturali interessati.

Al termine della Messa, nel salone polifunzionale, vi sarà un rinfresco e la proiezione di un video realizzato dall’ Associazione “Amici di S. Pietro al monte” e dall’Associazione “Alba” in memoria di don Vincenzo Gatti, recentemente scomparso, artista, insegnante e direttore della Scuola Beato Angelico.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi