Come è stato rappresentato l'evento straordinario della Risurrezione? Ne parla Luca Frigerio in un incontro ai Chiostri di Sant'Eustorgio a Milano, dai simboli paleocristiani a Grünewald, passando per le miniature medievali, Giotto e Piero della Francesca. Una iniziativa nell'ambito della mostra "Gaetano Previati. La Passione".

Il volto del Risorto è il titolo dell’incontro che si terrà martedì prossimo 27 marzo, alle ore 17.30, presso il Museo Diocesano “Carlo Maria Martini” a Milano (piazza Sant’Eustorgio, 3).

Luca Frigerio, giornalista e scrittore, autore di vari libri sull’arte cristiana (dalla simbologia medievale a Leonardo, da Bosch a Caravaggio), presenta un itinerario alla scoperta di come gli artisti nei secoli hanno cercato di rappresentare lo straordinario evento della Risurrezione di Gesù, dai simboli paleocristiani alle splendide miniature medievali, fino ai capolavori di Giotto, Piero della Francesca e Grünewald.

La conferenza con proiezione di immagini si inserisce nell’ambito delle iniziative collaterali alla mostra Gaetano Previati. La Passione, in corso al Museo Diocesano stesso fino al prossimo 20 maggio.

A questo incontro sul tema della Risurrezione nell’arte, infatti, si accede con un biglietto ridotto di 6 euro che consente la visita alla mostra stessa, dal giorno successivo sino alla chiusura. Per informazioni: tel. 02.89420019, www.chiostridisanteustorgio.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi