Un nuovo libro, curato da Anselmo Palini, raccoglie una serie di interventi del parroco di Bozzolo in cui si riconosce il grande amore per la Chiesa che ha sempre animato don Primo, la sua incessante ansia pastorale, il suo desiderio di coniugare fede e vita, Vangelo e storia. Presentazione a Brescia venerdì 20 aprile.

Primo Mazzolari Ave Palini

Il territorio che ha visto in misura maggiore la presenza di don Mazzolari è stato, dopo il Cremonese, certamente quello Bresciano: don Primo ha vissuto per parecchi anni nella Bassa bresciana, a Verolanuova, e in tale paese è stato ordinato sacerdote da un vescovo bresciano, mons. Giacinto Gaggia. È poi intervenuto numerose volte a Brescia città e in vari paesi della provincia per conferenze, predicazioni, interventi su tematiche politiche e di attualità.

A Brescia, inoltre, don Mazzolari aveva alcuni dei suoi più cari amici e sicuramente molte persone che seguivano con interesse, partecipazione e trepidazione la sua attività. A Brescia, infine, ha potuto pubblicare le sue prime opere, grazie a Vittorio Gatti, un coraggioso libraio-editore .

Il presente lavoro si apre con un’ampia introduzione in cui si ricostruiscono i rapporti di don Mazzolari con l’ambiente bresciano. Vengono poi riportati, nella prima parte, gli scritti di don Mazzolari apparsi su riviste, periodici, libri e bollettini parrocchiali bresciani negli anni in cui il parroco di Bozzolo era ancora in vita, cioè fino al 1959. Si tratta di interventi pubblicati tra il 1937 e il 1943 su “La Voce Cattolica” (così si chiamava allora il settimanale diocesano bresciano); su “La Voce del Popolo” tra il 1946 e il 1959; sulla rivista “La Madre Cattolica”, sul foglio studentesco “La Fionda” e sul mensile “Scuola e Clero”; sui bollettini parrocchiali di Verolanuova e di Concesio S. Andrea. Vengono inoltre riportati altri testi inediti rinvenuti nell’archivio della “Fondazione don Primo Mazzolari” di Bozzolo (MN), come ad esempio due interventi riferiti alle Missioni di Gardone Valtrompia del 1947. Significativi sono anche gli articoli in cui don Primo ricorda tre vescovi bresciani (mons. Bonomelli, mons. Gaggia e mons. Tredici) e quelli riferiti a due esponenti della Resistenza bresciana, Teresio Olivelli e Emiliano Rinaldini, che pagarono con la vita il loro amore per la libertà.

Nella seconda parte vengono riportati i testi delle omelie tenute da don Mazzolari alle Missioni di Edolo del 1931, oltre ad alcuni discorsi pronunciati in occasioni particolari, soprattutto a Verolanuova.

Gli scritti e i discorsi riportati in questo volume, superando il contesto bresciano, permettono di seguire l’evoluzione del pensiero del parroco di Bozzolo, fino alle sue posizioni profetiche sui temi della pace, della giustizia sociale, dei lontani, del rinnovamento della Chiesa, della necessità di un laicato più autonomo, maturo e responsabile. Gli interventi proposti, alcuni dei quali inediti, permettono soprattutto di riconoscere il grande amore per la Chiesa che ha sempre animato don Primo, la sua incessante ansia pastorale, il suo desiderio di coniugare fede e vita, Vangelo e storia. Ci troviamo così di fronte a un parroco in cammino sulle strade degli uomini per portare loro un messaggio di giustizia e di pace.

Una ricca appendice riporta infine gli interventi apparsi su “La Voce del Popolo” in ricordo di don Mazzolari pochi giorni dopo la sua morte: si tratta di articoli di don Peppino Tedeschi, don Antonio Fappani, don Mario Pasini, don Giovanni Barra. Vengono riproposte anche le commemorazioni di padre Giulio Bevilacqua, pubblicata sulla rivista “Humanitas”, e di mons. Paolo Guerrini su “Memorie storiche della diocesi di Brescia”. Completano l’appendice due omelie dei vescovi di Brescia, pronunciate a Verolanuova: quella di mons. Luigi Morstabilini, in occasione del 20° anniversario della morte del parroco di Bozzolo, e quella di mons. Luciano Monari, nel 50° anniversario della morte di don Primo.

Il libro è impreziosito da un’ampia prefazione dello studioso mazzolariano prof. Paolo Corsini, parlamentare, già Sindaco di Brescia, docente di Storia Moderna all’Università di Parma.

Primo Mazzolari.
In cammino sulle strade degli uomini

Scritti e discorsi in terra bresciana
prefazione di Paolo Corsini
editrice Ave
pp. 344, euro 16,00

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi