Con il film di Ivan Gergolet dedicato alla danzatrice Maria Fux, in occasione della Giornata internazionale della danza, si inaugura al Diocesano una nuova stagione dedicata a pellicole d'autore.

Dancing Maria

Il Museo Diocesano inaugura, con la speciale proiezione del film “Dancing with Maria” di Ivan Gergolet, una nuova stagione dedicata al cinema, che certamente, nel panorama delle arti, ha saputo rappresentare in modo significativo e molto alto la nostra contemporaneità. Già nel 2015, ma soprattutto a partire dal

2016 il Museo offrirà ai visitatori specifici programmi cinematografici, spesso in relazione con le opere d’arte del museo e, più in generale con l’arte figurativa. Il 29 aprile 2015 il film “Dancing with Maria”, che si colloca in concomitanza con la Giornata Internazionale della Danza, costituisce un evento straordinario per il Museo e per Milano. Presentato a Venezia durante la Settimana della Critica e dedicato alla danzatrice argentina Maria Fux, il film documentario ha un intenso valore poetico che suscita emozione.

A più di 90 anni, con molte sfide e traguardi alle spalle, la celebre e affascinante danzatrice argentina Maria Fux non ha perso la vèrve e la grazia che ne hanno fatto una delle grandi stelle della danza. Nella sua casa-studio di Buenos Aires, Maria Fux ha una missione, quella di trasformare i limiti di ognuno in risorse con la danza e la simbiosi con la musica. Nei suoi corsi ballano insieme danzatori di qualsiasi condizione ed estrazione sociale, uomini e donne con malattie fisiche e mentali, tutti alla scoperta di se stessi e degli altri. Perché «la danza è l’incontro di un essere con gli altri». L’incontro con l’energia e la danza di Maria cambiano la vita di chi l’incontra. Ora, dopo aver sperimentato e trasmesso agli altri per tutta una vita il suo metodo basato sulla percezione dei ritmi interni e sulla simbiosi con la musica, Maria Fux ha preso in consegna un’ultima allieva, forse la più difficile: se stessa.

Il pubblico presente assisterà anche ad una performance di danza a cura della Scuola Risvegli-Maria Fux.

L’evento inizierà alle ore 21. Per l’occasione il Museo rimarrà aperto in orario straordinario dalle 18.00 alle 23.00 con ingresso ridotto a 5 euro. Il biglietto d’ingresso consente di assistere allo spettacolo “Dancing with Maria” fino ad esaurimento posti. Si consiglia la prenotazione al numero: 02 89420019 (eccetto il lunedì).

Nato a Monfalcone (Gorizia) nel 1977, Ivan Gergolet è laureato al DAMS di Bologna e comincia ad occuparsi di cinema nel 1995. Ha girato cortometraggi documentari (“Akropolis”, 2005; “Making Archeo Films”, 2011) e di finzione (“Quando il fuoco si spegne”, 2005; “Polvere”, 2009; “La collezione di Medea”, 2009; Ouverture, 2010), video industriali e istituzionali. I suoi lavori trattano principalmente del rapporto fra memoria e rimozione. Ha lavorato come aiuto regista, assistente e direttore di produzione in svariate produzioni nazionali e internazionali. “Dancing with Maria” è il suo lungometraggio documentario d’esordio. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi