Le Edizioni San Paolo presentano un’edizione speciale della "Divina Commedia" per il 700esimo anniversario della morte del Sommo Poeta, con il commento a cura di Giuliano Vigini e le illustrazioni di Nino e Silvio Gregori.

In occasione del 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri, le Edizioni San Paolo propongono un’edizione speciale, in tre volumi, de La Divina Commedia, il capolavoro del Sommo Poeta. Un’edizione arricchita dal commento di Giuliano Vigini, dalle illustrazioni in bianco e nero di Nino e Silvio Gregori e dagli indici, cantica per cantica, di tutte le parole di Dante, a cura di Lara Piffari, Vincenzo Santarcangelo e Giuliano Vigini.

Ci si rende conto delle numerose e autorevoli edizioni già in circolazione che, partendo come tutti dal testo della fondamentale edizione-base stabilita da Giorgio Petrocchi secondo l’antica vulgata, hanno arricchito la conoscenza del poema. Per questo commento, l’autore, pur senza pretendere di aggiungersi al panorama critico degli studi già esistenti, ha tenuto conto della migliore saggistica filologica ed esegetica dantesca, e confida per questo di offrire un servizio utile nel presentare, con un linguaggio semplice e chiaro, il significato complessivo del poema, non senza qualche specifico rilievo a quegli aspetti biblico-teologici, spirituali ed etici che vanno all’essenza della poesia, della fede cristiana e del messaggio universale di Dante.

La Divina Commedia – la sua opera più conosciuta, apprezzata e amata – è una sorta di portabandiera di Dante, dell’Italia e del mondo, nel segno della poesia che tutti accomuna e illumina nel viaggio della vita. In questo viaggio dove nulla si perde dell’incontro fatto con l’uomo sulla terra, ma tutto si completa e illumina nella luce di Dio, sono però molte le cose che non è facile capire, interpretare, collocare nel loro contesto o nella loro esatta prospettiva. Anzi, si può dire che, senza commenti e guide sicure, c’è il rischio di perdersi nel labirinto di fatti, personaggi e riferimenti d’ogni genere che Dante dissemina a piene mani nel corso del suo lungo itinerario nell’aldilà.

Pur conoscendo molti a memoria tanti celebri versi del poema, spesso sfugge il significato profondo dell’insieme. Allora è necessario indagare per approfondirlo, in modo da cogliere il filo che lega insieme tutte le vicende della storia umana e spirituale di Dante. Per questo, ogni anniversario dantesco è sempre anche un tentativo di fare un passo avanti nell’aiutare a penetrare il significato del messaggio che il poeta consegna come eredità da vivere.

Giuliano Vigini, saggista e docente all’Università Cattolica di Milano, si è occupato a più riprese di letteratura e spiritualità cristiana, con edizioni, studi e opere complessive, come Il libro cristiano nella storia della cultura (Vita e Pensiero, 3 voll.) e la Storia dell’editoria cattolica in Italia (Editrice Bibliografica). Ha pubblicato commenti e dizionari per la “Bibbia Paoline” e il Dizionario della Bibbia per la Libreria Editrice Vaticana; scritti di e su sant’Agostino (tra cui, per la San Paolo, Sant’Agostino, con prefazione del card. Joseph Ratzinger, e l’edizione delle Confessioni Sant’Agostino. Dizionario delle opere, Il Pozzo di Giacobbe). Collabora a quotidiani e riviste, tra cui “Corriere della Sera”, “Avvenire”, “Famiglia Cristiana” e “Vita e Pensiero”.

I fratelli Gregori, Nino (1925-2012) e Silvio (1927-2017), sono stati per cinquant’anni preziosi collaboratori di “Famiglia Cristiana”, di cui furono anche direttori artistici. Nati a Parenzo, in Istria (Croazia), dopo aver completato gli studi artistici si trasferirono a Trieste, dove iniziarono a lavorare nei campi dell’illustrazione satirica e della grafica pubblicitaria, vincendo numerosi concorsi. Nel 1953 si trasferirono a Roma, dove per quindici anni curarono l’impaginazione di giornali e riviste. Dal 1956 iniziarono a collaborare per la Società San Paolo illustrando libri e periodici, lavoro che si intensificò nel 1967, anno in cui si stabilirono a Milano. Qui continuarono l’attività a loro più congeniale di pittori, illustrando con le loro tavole racconti, romanzi, servizi storici e copertine di “Famiglia Cristiana”. I due fratelli erano talmente affiatati da apporre ai loro lavori a quattro mani un’unica firma: Gregori.

I tre volumi dell’opera sono:

Dante Alighieri, La Divina Commedia, Inferno, Edizioni San Paolo 2021, pp. 417, euro 17,00.

Dante Alighieri, La Divina Commedia, Purgatorio, Edizioni San Paolo 2021, pp. 400, euro 17,00.

Dante Alighieri, La Divina Commedia, Paradiso, Edizioni San Paolo 2021, pp. 400, euro 17,00.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi