Un corso in due giornate promosso a Milano dal Museo Diocesano e dal Centro San Fedele per capire davvero l'arte del nostro tempo. Iscrizioni entro il 21 ottobre.

Nicola De Maria Evangeliario

Essere figli del proprio tempo, non cedere a un nostalgico passato: questa sembra essere una delle sfide più grandi della Chiesa. Se ne è discusso a Palermo, nel corso del X Convegno AMEI dal titolo “I musei ecclesiastici di fronte alla sfida del contemporaneo”.

In seguito agli stimoli offerti da questo incontro e alle molte richieste di formazione avanzate in quella circostanza, l’Associazione Musei Ecclesiastici Italiani ha strutturato un corso di taglio non accademico, che pone al centro i problemi fondamentali dell’arte contemporanea, affrontati dal punto di vista teorico e storico. Al contempo il corso fornisce strumenti utili a chi opera in un museo ecclesiastico per porre in dialogo l’arte del passato e quella del presente. Il corso si concluderà con due workshop, utili per chi volesse realizzare iniziative concrete, affrontando temi come la comunicazione e l’educazione museale.

Il corso si terrà a Milano, l’11 Novembre presso il Museo Diocesano e il 12 Novembre presso il Centro Culturale San Fedele.

Occorre effettuare una preiscrizione compilando il modulo reperibile sul sito http://www.amei.biz/pagine/formazione , dove può essere scaricato anche il programma. Le iscrizioni scadono il 21 ottobre 2016.

La quota di partecipazione è di €. 50,00 a persona. Per i soci Amei e per studenti universitari la quota è pari a €. 25,00. Dopo che la segreteria del corso, al raggiungimento di almeno 30 partecipanti, darà conferma agli iscritti della sua attivazione, sarà possibile versare l’importo tramite bonifico bancario indicando la causale, ovvero  “Corso arte contemporanea” (IBAN:IT90I0760114000000014177562). 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi