L'amato attore è morto oggi, 2 novembre, nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Per oltre mezzo secolo è stato protagonista in teatro, cabaret, cinema e televisione, lavorando con alcuni dei più grandi interpreti. Indimenticabile la sua interpretazione di san Filippo Neri nella miniserie televisiva "Preferisco il Paradiso".

Proprio nel giorno del suo ottantesimo compleanno è morto Gigi Proietti, uno dei più noti attori italiani di cinema e teatro. L’amato attore è morto in una clinica privata a Roma: era stato ricoverato per problemi cardiaci e da qualche giorno si trovava in terapia intensiva.

Proietti, il cui nome all’anagrafe era Luigi, era nato a Roma nel 1940. Si appassionò al teatro durante gli anni dell’università e nel 1955 fece la prima comparsa in un film. Il suo vero e proprio debutto teatrale fu invece nel 1963, nel cosiddetto “teatro-cabaret”.

Appassionato anche di musica, Proietti continuò quindi alternando il teatro più “impegnato”, il teatro cabaret, le esibizioni in locali e night club e il cinema: spesso recitando in commedie, ma avendo anche ruoli drammatici oppure occupandosi di doppiaggio. E dalla fine degli anni Sessanta, con lo sceneggiato I grandi camaleonti, Proietti iniziò anche a lavorare in televisione.

Per quanto riguarda il teatro, si fece apprezzare in Alleluja brava gente, Caro Petrolini, I sette re di Roma e La cena delle beffe, ma il suo spettacoli di maggior successo fu A me gli occhi, please.

Nel cinema, Proietti si fece notare in Le piacevoli notti del 1966, nel quale recitò insieme a Vittorio Gassman e Gina Lollobrigida. Nel 1976 interpretò poi quello che è probabilmente il suo personaggio più noto: Bruno Fioretti, più noto come Mandrake e protagonista della commedia Febbre da cavallo, diretta da Steno, e negli anni diventata un film cult.

In televisione, sempre negli anni Settanta, Proietti si fece apprezzare nel varietà Fatti e fattacci, di cui fu conduttore insieme a Ornella Vanoni, e per lo sceneggiato L’amaro caso della baronessa di Carini.

Dagli anni Ottanta in poi, Proietti si dedicò poco al cinema e più a teatro e televisione, dove nel 1983 fu conduttore del varietà Fantastico 4 e protagonista del programma Io a modo mio. Dal 1996 fino al 2005 fu poi protagonista del Maresciallo Rocca, la fiction Rai in cui interpreta il protagonista, il maresciallo Giovanni Rocca, a capo della stazione dei carabinieri di Viterbo.

Indimenticabile la sua interpretazione di san Filippo Neri nella miniserie televisiva Preferisco il Paradiso, andata in onda su Raiuno nel 2010.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi