Il 17 dicembre 1939 il beato card. Ildefonso Schuster benediceva la prima pietra

santuario-di-santa-rita-parrocchia-di-milano

Il Santuario di Santa Rita alla Barona si appresta a concludere il Giubileo Familiare. Inaugurato il 16 dicembre 2018, culminerà il 17 dicembre, data particolarmente significativa perché proprio il 17 dicembre 1939, il beato card. Ildefonso Schuster benediceva la prima pietra di quello che sarebbe stato il santuario di Santa Rita più grande d’Europa. Il vescovo di Milano volle i padri agostiniani a reggere il santuario dedicato alla santa agostiniana più nota e pregata al mondo.

Quest’anno sono stati ricordati tre importanti anniversari: oltre agli 80 anni dalla posa della prima pietra, i 65 dalla consacrazione del Santuario dedicato alla figura di santa Rita e i 60 anni dal servizio come parrocchia.

La conclusione dell’anno giubilare sarà contraddistinta da due eventi:

• Concerto Coro Family and Friends (14 dicembre, ore 21.00)
Il Coro Family & Friends chiude la stagione degli eventi musicali organizzati per il Giubileo con il concerto:
Dal pop alle carole natalizie: una scala musicale verso Dio

Diretto da Alessandra Silvotti e con la partecipazione straordinaria della ballerina di danza classica Roberta Siciliano

• Celebrazione conclusiva del Giubileo
17 dicembre 2019, ore 17.00

Ore 17.00: percorso giubilare dedicato in particolare ai volontari del Giubileo, aperto a tutti
Ore 18.00: visita alla mostra insieme a S.E.R. Mons.Agnesi, Vicario episcopale
Ore 18.30: S.Messa con S.E.R. Mons.Agnesi, Vicario episcopale

Per dare risalto alla celebrazione del Giubileo, sono state organizzate una serie d’iniziative religiose e culturali, eventi musicali, visite guidate al Santuario, che hanno evidenziato l’importanza storica, civile e spirituale del santuario stesso. E’ stato inaugurato a maggio dal Sindaco Sala, insieme al Presidente del Municipio 6, Santo Minniti il nuovo piazzale pedonalizzato di Santa Rita, poi benedetto dal Parroco Padre Francesco Maria Giulini; nella stessa serata il Rettore della Libera Università IULM, Prof. Gianni Canova ha aperto la mostra “Santa Rita alla Barona: un Santuario nella periferia di Milano”, serata poi conclusa con il Rosario celebrato da S. Ecc. Mons. Mario Delpini.
La mostra “Santa Rita alla Barona: un Santuario nella periferia di Milano” ha attirato numerosi visitatori per tutto l’anno, accompagnati lungo un percorso dall’esterno all’interno che ha dato l’opportunità di gettare uno sguardo sulla Milano del primo dopo-guerra, via via mettendo a fuoco una zona periferica in pieno sviluppo urbanistico (la Barona), per concentrare l’attenzione sul Santuario di Santa Rita.
La mostra, organizzata dal Comitato del Giubileo in collaborazione con i frati Agostiniani cui è affidato il santuario, è stata realizzata grazie alla collaborazione con la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM e con Fondazione Cariplo. Ha coinvolto innanzitutto parrocchiani e abitanti del quartiere Barona, ma anche a tutti i milanesi, che hanno avuto la possibilità di scoprire o riscoprire l’importanza e le peculiarità del Santuario di Santa Rita.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi